Volato in Russia per seguire alcuni giocatori, insieme al direttore sportivo Massimiliano Mirabelli, Gennaro Gattuso non si sta facendo minimamente influenzare dalle vicende societarie e dalla possibile sentenza negativa dell'Uefa. Le ultime notizie relative alle trattative di mercato del club rossonero, le ha infatti rivelate lo stesso tecnico rossonero al suo arrivo a Mosca: "Non siamo fermi, nonostante in questo mese possa sembrare che sia così – ha spiegato ai microfoni di Premium Sport – Mosse sul mercato? Stiamo cercando un giocatore importante a centrocampo, in avanti e, se ci sarà la possibilità, voglio trovare un'alternativa a Suso".

"Se vogliamo giocare con il 4-3-3 a sinistra abbiamo Calhanoglu e Borini, mentre Suso non ha la coppia – ha continuato Gattuso – Per fortuna il campionato non comincia domani e abbiamo un po' di tempo. Cessioni? Sento tante chiacchiere, ma ad oggi nessuno ha chiesto di andare via, c'è voglia di fare bene. Non è bello vivere nell'incertezza, ma ho una squadra molto coesa e questo è molto importante. Io devo dare tranquillità all'ambiente, è inutile allarmarsi. Adesso vediamo cosa deciderà la Uefa".

I nomi per il centrocampo rossonero

Il lavoro del direttore sportivo rossonero, prosegue dunque senza particolari rallentamenti. In attesa di capire se l'eventuale nuovo socio di Yonghong Li riuscirà ad eventualmente convincere l'Uefa e a portare ulteriore liquidità da immettere sul mercato, Massimiliano Mirabelli sta quindi provando ad inseguire quei giocatori valutati attentamente insieme all'allenatore milanista.

Tra i nomi che la dirigenza rossonera ha evidenziato ci sono certamente quelli di Marouane Fellaini (in uscita a parametro zero dallo United), Dani Ceballos (per il quale il Milan potrebbe chiedere il prestito al Real Madrid) e quello del "regista" del Marsiglia Luiz Gustavo. Per il centrocampo rossonero, infine, ci sarebbe anche una pista italiana che porterebbe a Daniele Baselli del Torino: giocatore che Urbano Cairo ha però valutato circa 25 milioni di euro.