Effetto domino di attaccanti che coinvolgerebbe anche l'Inter. Secondo quanto riportato stamattina da Tuttosport, la punta dell'Arsenal Pierre-Emerick Aubameyang sarebbe vicinissimo al trasferimento al Manchester United. La mancata partecipazione dei Gunners alla prossima Champions League ha fatto propendere il gabonese a lasciare Londra, direzione United. Aubameyang ripercorrerebbe la strada già fatta da Van Persie nel 2012 e da Alexis Sanchez appena un anno fa, passando ai rivali dei Red Devils, che avrebbero indiduato in lui il sostituto naturale di Lukaku, dato per partente in direzione Inter.

Le cifre dell'affare United-Aubameyang

Arrivato dal Borussia Dortmund nel 2017, lo scorso anno Pierre-Emerick Aubameyang ha chiuso il campionato con 22 gol, ottenendo il titolo di capocannoniere alla pari con Salah e Sané del Liverpool. I Gunners lo avevano strappato ai tedeschi per la cifra monstre di 56 milioni di euro, e sarebbero disposti a lasciarlo partire a fronte di un'offerta almeno simile. Accolto alla grande dai tifosi londinesi, il gabonese aveva preso la maglia numero 14 che fu di Henry, e il suo stipendio record era di 200mila sterline a settimana: una spesa non da poco che lo United dovrà sostenere per mantenere il giocatore alla corte di Solskjær.

Aubameyang allo United sblocca Lukaku all'Inter

L'arrivo di Aubameyang a Manchester signficherebbe la sicura partenza di Romelu Lukaku. Il forte centravanti belga è oggetto dei desideri di mercato dell'Inter, alla ricerca di un sostituto per Mauro Icardi ormai in rotta con la società. I nerazzurri pensano a una somma 70 milioni di euro complessivi per una formula che vedrebbe il belga arrivare a Milano in prestito, biennale. Poi ci sarà il diritto di riscatto finale, il punto è capire quanti soldi dovranno essere girati subito in Inghilterra.