Marco Giampaolo vorrebbe tenerlo. Il Milan potrebbe invece sacrificarlo e farlo partire. Le ultime notizie di mercato del club rossonero, sono quasi esclusivamente dedicate al futuro di Suso. Lo spagnolo, che anche nell'amichevole giocata in Kosovo ha segnato e dimostrato di essersi calato perfettamente nell'inedito ruolo di regista, rimane infatti uno dei giocatori più seguiti della rosa milanista.

Complici le difficoltà finanziarie e i paletti imposti dall'Uefa, il club rossonero sta dunque valutando le offerte sul tavolo per il cartellino dello spagnolo. Dopo il primo tentativo andato a vuoto della Roma, nelle ultime ore è così spuntata la Fiorentina di Rocco Commisso. Il club viola, consigliato dall'agente dello spagnolo (Alessandro Lucci), potrebbe dunque inserirsi tra la Roma e il Milan e fare un'offerta per il giovane talento di Cadice.

La strategia del Milan

Sul giocatore rossonero, seguito anche dal Lione, c'è una clausola rescissoria di 40 milioni di euro. Un prezzo che il Milan potrebbe però ritoccare anche verso il basso chiedendo 30/32 milioni più bonus. Grazie alla cessione del suo giocatore, il Diavolo potrebbe così volare a Madrid e chiudere la trattativa con l'Atletico per Angel Correa, per il quale esiste ancora il ‘gap' tra domanda e offerta (40 mln più bonus la proposta rossonera, 55 il prezzo fissato dagli spagnoli).

Secondo indiscrezioni la Fiorentina non sarebbe attualmente disposta ad arrivare alla cifra chiesta dal Milan, ma nelle prossime ore potrebbe esserci un ulteriore incontro e un'eventuale nuova proposta per il numero 8 milanista. A spingere per l'arrivo in riva all'Arno di Suso, sarebbe l'ex allenatore rossonero Vincenzo Montella. Il tecnico viola è infatti un grande estimatore dello spagnolo, ed è stato uno dei primi a credere nelle qualità dell'attaccante cresciuto nel Liverpool.