Aaron Ramsey vestirà la maglia della Juventus. Se non ora, certamente a partire da giugno. Le ultime notizie di mercato della dirigenza piemontese, sono tutte per il centrocampista gallese dell'Arsenal che ha già trovato un'intesa per arrivare a Torino a parametro zero e per firmare un contratto fino al 2024 con un ingaggio da 6,5 milioni di euro netti all'anno più un altro milione e mezzo di bonus. In pratica manca solo la firma a rendere ufficiale il passaggio in bianconero del giocatore.

L'autografo del ventottenne cresciuto nel Cardiff City è però soltanto una formalità. Ramsey ha infatti già svolto la prima parte delle visite mediche a Londra, prima del consueto appuntamento allo J Medical di Torino per gli ultimi controlli ed esami clinici: impegno che sarà probabilmente in giugno e che precederà la firma sul contratto e la presentazione a stampa e tifosi.

L'ultimo tentativo del club bianconero

Così come è già successo per Sami Khedira ed Emre Can, la Juventus ha dunque bloccato il giocatore e dovrebbe farlo arrivare in Italia nella prossima estate. Il condizionale è d'obbligo, perché in realtà la società campione d'Italia sta facendo di tutto per poter regalare Ramsey a Massimiliano Allegri già in questa finestra invernale di mercato. Tra il dire e il fare, c'è però di mezzo l'Arsenal: per nulla disposto ad abbassare le sue richieste, nonostante il contratto in scadenza del giocatore.

Secondo la Gazzetta dello Sport, nelle prossime ore sarebbe così in programma un nuovo contatto tra i due club per valutare un possibile punto d'intesa. La distanza tra le parti c'è ancora (l'Arsenal chiede 20 milioni di euro, la Juventus ne offre la metà), ma l'eventuale arrivo a Londra di un sostituto (si parla di Denis Suarez del Barcellona) potrebbe favorire l'esito positivo della trattativa tra i Gunners e i bianconeri.