Mentre l'Inter si sta mangiando le mani per averlo lasciato andare con troppa superficialità, Nicolò Zaniolo sta velocemente conquistando le attenzioni di tutti gli operatori di mercato. Le ultime notizie relative al gioiello della Roma, parlano infatti di un forte interesse della Juventus per il centrocampista toscano cresciuto nelle giovanili nerazzurre ed esploso in questa prima parte di campionato.

Secondo l'indiscrezione rilanciata da Tuttosport, il club bianconero avrebbe infatti pronti 40 milioni di euro con i quali andare a Roma e provare a trattare con la società di James Pallotta. La strategia juventina, così come è già successo per l'operazione di mercato che ha portato a Torino Federico Bernardeschi, è quella di "ingolosire" Zaniolo e invogliarlo a chiedere la sua cessione.

Un rinnovo ancora lontano

Arrivato nella Capitale nella scorsa estate, come pedina di scambio insieme Santon nella trattativa che ha portato Radja Nainggolan all'Inter, Zaniolo ha un contratto con il club romano fino al 2023 con un ingaggio di "soli" 700mila euro: stipendio che Monchi intende portare a 1,5 milioni, grazie ad un rinnovo fino al 2024. La trattativa per il prolungamento, appena cominciata, è stata però frenata dal procuratore di Zaniolo (Claudio Vigorelli) a causa dell'ingaggio proposto (ritenuto inadeguato dall'agente) e dell'eventuale inserimento di un'alta clausola rescissoria.

Lo stallo nella trattativa gioca ovviamente a favore della Juventus, che potrebbe inserirsi e convincere non solo il centrocampista ma anche la stessa dirigenza giallorossa, che grazie ai 40 milioni di euro offerti dai bianconeri potrebbe mettere a bilancio una super plusvalenza di 38 milioni: soldi che garantirebbero una buona dose di ossigeno alle casse societarie di James Pallotta.