Per oltre un decennio l’Inter e il Milan si sono scambiati dei calciatori e generalmente i rossoneri hanno fatto gli affari migliori. Un nome su tutti? Quello di Andrea Pirlo. Adesso i nerazzurri stanno pensando di prelevare un calciatore cresciuto nel vivaio rossonero, che il Milan, assai sorprendentemente, ha deciso di cedere la scorsa estate al Benfica, si tratta di Bryan Cristante. I nerazzurri stanno cercando un rinforzo a metà campo. L’obiettivo principale è rappresentato da Felipe Melo, ma la trattativa con il Galatasaray o si conclude entra il 14 agosto o non si chiude più. E se Melo rimarrà in Turchia il ds Piero Ausilio punterà tutte le sue carte su Cristante, desideroso di tornare in Italia.

Cristante – A diciannove anni Bryan Cristante con il Milan realizzò un gol (all’Atalanta) in una delle sue prime apparizioni in Serie A. Il centrocampista sembrava destinato a una carriera tutta milanista, invece il club rossonero accettò 6 milioni di euro del Benfica e cedette il calciatore che agli ordini di Juan Jesus ha vinto il titolo portoghese, ma ha disputato appena 15 partite (1 gol segnato), solo dieci le partite da titolare. Il Benfica vorrebbe tenerlo, ma davanti a un’offerta interessante il centrocampista friulano potrebbe tornare in Italia.

Perisic – L’Inter, che ha effettuato una serie di importantissimi acquisti (Kondogbia, Jovetic, Miranda, Murillo e Montoya), ma il mercato non è chiuso. Oltre a un centrocampista, dovrà prendere una punta di scorta (in lizza Rolando Bianchi, Borini e Ljajic) e soprattutto proverà a chiudere per l’esterno offensivo croato Ivan Perisic. La trattativa con il Wolfsburg è a un passo dalla conclusione. I tedeschi, che stanno rifacendo la squadra (grazie alla cessione di De Bruyne), hanno praticamente deciso di accontentare il calciatore che da tempo ha chiesto di andare via. L’Inter spenderà 19 milioni di euro.