Vent'anni e venti milioni: Exequiel Palacios è l'ultimo nome entrato nel mirino dell'Inter per la prossima estate. Un giocatore dal profilo interessante che sta solleticando molti club del Vecchio Continente. Ma i nerazurri sono in pole per il giovane vincitore dell'ultima Copa Libertadores che il River Plate ha conquistato nel Clasico del Secolo, contro il Boca Juniors.

Un talento interessante, che è già entrato stabilmente anche nel giro della nazionale argentina, di professione centrocampista, che potrebbe andare a integrare la colonia celeste in nerazzurro capitanata da Mauro Icardi e Lautaro Martinez e che vanta un passato storico e vincente, ancor oggi istituzionalizzato nel club dalla presenza alla vicepresidenza di Javier Zanetti.

La trattativa con il Real

Il ritorno di fiamma nerazzurro è una autentica novità perché tra River e Real Madrid sembrava davvero tutto fatto e lo stesso Palacios aveva confermato dell'imminente passaggio in Spagna già a dicembre: “Il mio allenatore Marcelo Gallardo mi ha aiutato e mi ha consigliato nella scelta da fare:mi ha detto che se avessi avuto bisogno avrei potuto parlare con lui e che avrei dovuto lasciare il River solo se mi sentivo pronto”. E tutto alla fine si è arenato.

Il mio futuro in Europa? Non do molta importanza a questa cosa, anche se sono stato trattato da un grande club come il Real. Sì, sia l’Inter che il Real sono grandi squadre, ma se ne occupa il mio agente. La mia testa è al cento per cento concentrata sul River

Chi è Palacios e quanto costa

Palacios, 20 anni, è un regista di centrocampo, cresciuto nell'ultima stagione al River e che già fa la differenza in Argentina con enormi margini di miglioramento. In campo ci sa fare, il cartellino oggi è ancora accessibile, 20 milioni che sono destinati presto a salire.  Anche per questo, l'Inter sta provando ad accelerare le manovre per opzionarlo per giugno.