In casa Inter non conosce soste il lavoro di Marotta, Ausilio e degli altri dirigenti nerazzurri incaricati di seguire il mercato. Dopo aver blindato la difesa con l'arrivo di Godin e di quello probabile di Danilo, nelle ultime notizie nerazzurre si è fatto largo anche il nome di Moise Kean. Il giovane attaccante della Juventus è infatti uno dei pallini dell'attuale amministratore delegato interista, che ha avuto modo di seguire la sua crescita durante la sua esperienza a Torino.

Secondo "Il Corriere dello Sport", Marotta avrebbe infatti già parlato dell'attaccante classe 2000 con Mino Raiola: che a sua volta è impegnato nel rinnovare con la Juventus il contratto del suo assistito. Nel colloquio tra l'ad interista e l'agente di Kean, sarebbe anche emersa la possibilità di mettere le mani sul giocatore nel 2020 qualora non si arrivasse all'accordo, tra bianconeri e Raiola, per il prolungamento del "millennials" juventino.

Kean come pedina per arrivare a Icardi

Da Torino non sono particolarmente preoccupati per l'inserimento di Marotta, al punto che sarebbe già pronto il nuovo contratto per Kean: documento che dovrebbe includere un sostanzioso adeguamento dell'attuale ingaggio di 800 mila euro. Nonostante le intenzioni della dirigenza di Agnelli, il futuro del baby attaccante di Allegri è ancora in alto mare e potrebbe riservare nelle prossime settimane anche clamorose novità.

Con la Juventus che sta seguendo da tempo la situazione di Mauro Icardi, l'ipotesi di uno scambio con Moise Kean (e relativo conguaglio in denaro a favore dei milanesi) non è infatti da scartare. Fino ad oggi si è sempre parlato di Paulo Dybala come pedina per arrivare all'argentino, ma l'ingresso in scena dell'ex bomber della Primavera bianconera potrebbe anche cambiare le carte in tavola.