C'è un'aria frizzante intorno all'Inter in questo periodo. Nonostante manchi la matematica per la qualificazione alla prossima Champions League, il club nerazzurro guarda già alla prossima stagione.  Tutto gira intorno al nome di Antonio Conte: Conte si o Conte no? Ormai si sta vivendo una sorta di coutdown per il prossimo allenatore nerazzurro che anche i tifosi sembrano essere parecchio disorientati. Prima le possibilità era racchiuse nel triangolo Roma-Torino-Milano, ma dopo le parole dell'ex commissario tecnico sembra sia una corsa tra le due squadre settentrionali.

Nelle ultime ore sembrano esserci grandi novità: secondo SportMediaset ci sarebbe un principio di accordo economico tra l’Inter e Conte per un triennale da 9 milioni netti a stagione. Al momento c'è da chiudere il discorso Champions e poi si penserà al mercato: le difficoltà della banda Spalletti dell’ultimo mese, 4 pareggi nelle ultime 5 partite, avrebbero dato l'impulso decisivo al cambiamento nonostante le cifre importanti da sborsare sia per l'ex Chelsea, al suo staff e per congedare l'attuale tecnico della Beneamata.

La scheda di Romelu Lukaku. (transfermarkt.it)
in foto: La scheda di Romelu Lukaku. (transfermarkt.it)

Lukaku per Perisic: ipotesi di  scambio Inter-United

Intanto si lavora per mettere a punto qualche operazione di mercato a breve termine: Conte avrebbe chiesto una squadra per vincere subito e la sua prima scelta è Romelu Lukaku, del Manchester United, che potrebbe rientrare in uno scambio con Ivan Perisic, da sempre attratto dalla prospettiva Premier League. Mauro Icardi piace a Conte ma preferirebbe aver in rosa il colosso belga per il suo gioco. Dzeko e Zapata le alternative più economiche. Il nome di Matteo Darmian è sul taccuino dell'Inter da tempo e potrebbe far parte della trattativa con lo United. A centrocampo serve qualità e nonostante in Spagna insistono sulla pista Ivan Rakitic sembra davvero improbabile che il croato lasci Barcellona. Si tratta di discorsi che verranno approfonditi solo dopo aver centrato l'accesso alla prossima Champions League e in seguito all'accordo con il futuro allenatore, se dovesse cambiare.