Non c'è soltanto il nome di Piatek a movimentare le giornate del presidente Enrico Preziosi. Le ultime notizie di mercato della società rossoblu, raccontano infatti della trattativa con la Juventus per il ritorno a Genova di Stefano Sturaro: cresciuto nelle giovanili del Grifone e reduce da un'infelice esperienza in Portogallo con lo Sporting Lisbona. Il patron rossoblu ha infatti incontrato nelle ultime ore Fabio Paratici in un noto hotel del centro di Milano, per sistemare gli ultimi dettagli dell'operazione di mercato e regalare a Cesare Prandelli il giocatore di proprietà della Juventus.

Il sostituto di Piatek

Secondo indiscrezioni, l'intesa tra la società ligure e quella campione d'Italia sarebbe stata trovata grazie alla formula del prestito oneroso con diritto di riscatto già fissato a una cifra tra i 10 e i 12 milioni di euro. Con Piatek in uscita, Preziosi avrebbe poi chiesto informazioni su altri due giocatori della Juventus: Kean e Pjaca. Per il giovane attaccante della Nazionale Under 21, il numero uno rossoblu si sarebbe sentito rispondere un no secco, mentre per il croato (che a Firenze ha deluso) c'è invece qualche margine di trattativa e le due parti torneranno a parlarsi nei prossimi giorni. L'alternativa in attacco per il Grifone sarebbe Mariusz Stępiński del Chievo.

Il passaggio di Cristian Romero alla Juventus

Durante il summit milanese, Preziosi e Paratici hanno anche parlato di Szymon Zurkowski (centrocampista polacco classe '97, che potrebbe finire al Genoa grazie all'aiuto juventino) e di un altro possibile affare: la cessione di Cristian Romero alla Juventus. Il ventenne difensore argentino, piace infatti molto alla dirigenza bianconera che vorrebbe acquistarlo a titolo definitivo entro la prossima estate e portarlo a Torino in un secondo momento. L'obiettivo della società di corso Galileo Ferrarsi è infatti quello di anticipare la concorrenza, chiudere quanto prima l'affare (ad una cifra tra i 20 e i 25 milioni di euro) e lasciare il ragazzo a Genova per 6 o 18 mesi.