Mentre Stefano Pioli lavora per chiudere al meglio il 2018, in società Pantaleo Corvino studia invece le prossime mosse per rinforzare la rosa viola. Le ultime notizie di calciomercato relative alla Fiorentina, rivelano infatti di tre possibili colpi che il direttore sportivo potrebbe mettere a segno nel prossimo mese di gennaio. Il primo nome è quello di Manolo Gabbiadini. A caccia di un partner per il "Cholito" Simeone, dopo aver constatato il flop di Marko Pjaca, il club gigliato sarebbe dunque vicino all'ex attaccante del Napoli.

Come riportato dal quotidiano "La Nazione" e anche da alcuni tabloid inglesi, la Fiorentina avrebbe già trovato l'accordo con il Southampton sulla base di un prestito con diritto di riscatto fissato tra gli 8 e i 10 milioni di euro. Un'operazione che permetterebbe al giocatore (che ha un contratto in scadenza nel 2021) di tornare in Italia dopo poco più di due anni, e di firmare un lungo contratto in grado di spalmare l'attuale ingaggio di 2,5 milioni a stagione.

I due colpi di mercato per il centrocampo

La conclusione dell'affare potrebbe arrivare già nelle prossime ore, per dare la possibilità a Pioli di poter disporre di Gabbiadini già alla ripresa del campionato. Il lavoro di Pantaleo Corvino non si fermerà però all'acquisto di un attaccante. Un altro reparto da rinforzare è infatti il centrocampo della squadra viola, che rischia tra l'altro di perdere Jordan Veretout: giocatore seguito da Inter, Milan e Napoli. Messa da parte l'idea di arrivare a Diawara, il club toscano avrebbe così individuato altri due nomi per la mediana di Pioli: Federico Viviani e Erick Pulgar.

Per il giocatore della Spal, che sta trovando poco spazio con i biancazzurri di Semplici e che piace molto a Pioli, la Fiorentina vorrebbe chiedere anche in questo caso il prestito con un diritto di riscatto da far valere alla fine della stagione. Per quanto riguarda il cileno del Bologna, già cercato in estate da Corvino, la dirigenza viola potrebbe anche inserire nella trattativa Cyril Thereau: attaccante molto apprezzato dai rossoblu e scomparso dai radar dopo misteriosi infortuni e presunte incomprensioni insuperabili con Pioli.