Dopo il raduno estivo, l'Atalanta sarà alle prese con campionato e Champions League. Due tornei che il tecnico Gian Piero Gasperini affronterà nuovamente con Gomez e Ilicic. A confermare la permanenza dei due giocatori ci ha infatti pensato il presidente nerazzurro: "Sì restano al 100%, sono sotto contratto – ha spiegato Antonio Percassi in un'intervista concessa a ‘Bergamo Tv' – Sono giocatori di un'altra età".

Tra gli argomenti toccati dal patron anche quello del futuro di Duvan Zapata: "50 milioni di euro per lui? Valutiamo. Parleremo con il mister, se ci sono valide alternative si può ancora ragionare. Ma sono tutte ipotesi, siamo agli inizi. La cosa importante è che ti chiedono i giocatori, se non te li chiedono è un problema. Pavoletti? È un giocatore fortissimo, ma non so nemmeno se è sul mercato".

La strada verso la Champions League

"Serve esperienza e qualità per la Champions, l'Ajax è un modello da copiare – ha aggiunto Percassi – Alla fine è importante portare a Bergamo giocatori di qualità e di prospettiva. Se capita il colpo alla Ilicic lo facciamo domattina, ma il mercato europeo non è semplice ed è cambiato. Il mercato inglese ha fatto sballare tutto, con cifre difficili da sopportare. Non è facile portare a casa giocatori di qualità".

Tra i colpi estivi dell'Atalanta c'è senza dubbio quella di essere riuscita a trattenere Gasperini nonostante le tante richieste: "C'era un contratto in essere, non volevamo mettere nulla in discussione. Poi abbiamo pensato ad una strategia condivisa. Siamo felicissimi di continuare con lui. Le partite in Champions? A Bergamo non si può giocare. Ci sono tanti vincoli. È impossibile, ma tenteremo di fare un ragionamento con la Uefa. L'anno scorso abbiamo giocato a Sarajevo, una cosa incredibile. Se la fanno fare lì non capisco perché a Bergamo no. Noi ci proveremo fino alla fine".