Brescia, Iachini vicino all'esonero: pronto Beretta

L'ennesima sconfitta patita in campionato, stavolta scaturita dal 3-0 di Milan-Brescia, ha decisamente infastidito Corioni, che ha deciso di silurare Beppe Iachini, già a rischio esonero da parecchie giornate a causa del rendimento assolutamente negativo della sua squadra.

L'allenatore ha pagato le numerose sconfitte arrivate dopo l'ottimo avvio di stagione, con le vittorie contro Roma e Palermo, per poi crollare in un vero e proprio baratro psicofisico, senza possibilità di uscita: ecco perché il patron delle rondinelle ha deciso di contattare Mario Beretta, reduce dalle esperienze non proprio positive di Torino e di Salonicco, al PAOK. L'agente del tecnico milanese avrebbe raggiunto l'abitazione del presidente Corioni ad Ospitaletto per accordarsi sulle specifiche contrattuali.
L'allenatore della promozione in Serie A dei lombardi, quindi, è giunto al capolinea della sua avventura con il Brescia, pagando a caro scotto l'ultimo posto in graduatoria e la mancanza cronica all'appuntamento con la vittoria, con un periodo di digiuno che dura addirittura da 3 mesi; nonostante il team bresciano debba pensare all'obbiettivo salvezza, di questo passo si rischia davvero il tracollo. Ecco perché alla fine il presidente Corioni ha deciso di puntare tutto su Mario Beretta, nella speranza di risollevare le sorti di una compagine in caduta libera.