Una telefonata che tutti i calciatori sognano di ricevere e a cui però David Neres non ha risposto. L'esterno offensivo brasiliano dell'Ajax protagonista di un momento magico ha raccontato un curioso retroscena relativo alla chiamata ricevuta dal ct della nazionale brasiliana Tite. Il classe 1997 non avendo riconosciuto il numero del selezionatore ha deciso di lasciar perdere la telefonata senza rispondere. Fortunatamente poi, dopo aver riconosciuto il contatto grazie a Whatsapp, lo stesso Neres si è precipitato a richiamare il ct ricevendo così la notizia della prima convocazione con la Seleçao

Il momento magico di David Neres e la prima convocazione in nazionale

Il classe 1997 brasiliano sta vivendo un momento eccezionale. 8 gol e 13 assist per David Neres che è uno dei punti di forza dell'Ajax capace di far fuori in Champions il Real Madrid con una prestazione eccezionale (con tanto di gol segnato proprio dal classe 1997). Le sue prestazioni non sono passate inosservate allo staff del ct della nazionale del Brasile Tite che ha deciso di convocarlo per le partite contro Panama e Repubblica Ceca. Gioia incontenibile per Neres che ha parlato così ai microfoni del De Telegraaf: "E’ incredibile quello che è successo in questa settimana (doppietta in campionato al Fortuna Sittard) è stata sicuramente la migliore di sempre nella mia carriera da calciatore".

La telefonata del ct del Brasile Tite a David Neres, il retroscena

E non manca un retroscena curioso sulla prima convocazione nella nazionale brasiliana maggiore per il giovane David Neres. Quest'ultimo ha raccontato quello che è accaduto quando ha ricevuto la notizia dal commissario tecnico verdeoro Tite: "All’inizio non avevo riposto non avevo riconosciuto il numero. Ma dopo che lo stesso numero è apparso tra i miei messaggi su WhatsApp e ho visto a chi apparteneva, ho immediatamente richiamato. Era Tite, che mi voleva dire che ero stato convocato. Ero a casa a giocare con il mio telefono come al solito e ho visto quel numero. Dopo che ho richiamato, sono stato chiamato da familiari, amici e conoscenti. La notizia che ero stato convocato era già nota in Brasile".

David Neres e il mancato trasferimento in Cina a gennaio

E pensare che David Neres a gennaio è stato ad un passo dal trasferirsi in Cina con il Guangzhou pronto ad offrire 45 milioni di euro per lui: "Se fossi andato in Cina a gennaio, probabilmente non avrei ricevuto questo invito. Se rimasi deluso dopo il mancato trasferimento? No, ora gioco per l'Ajax e ho un contratto qui. Ho sempre fatto del mio meglio. Molto è cambiato da allora"