I tifosi del Bologna possono tirare un sospiro di sollievo e festeggiare, perché sarà ancora Sinisa Mihajlovic a guidare la squadra nella prossima stagione. Protagonista di un finale di campionato esaltante, che ha portato Destro e compagni a salvarsi con una giornata d'anticipo, il tecnico serbo ha infatti ricevuto tutte le rassicurazioni del caso e ha dato il suo ok per il rinnovo del contratto.

La buona notizia per il popolo felsineo è arrivata a margine della riunione andata in scena nelle ultime ore a Roma: summit che ha visto protagonisti Mihajlovic, l'amministratore delegato Claudio Fenucci e parte della dirigenza della società di Joey Saputo. Durante l'incontro si è ovviamente parlato di mercato (il tecnico avrebbe chiesto due difensori, un centrocampista, un trequartista e un attaccante) e si sono gettate le basi per il nuovo contratto del mister serbo: un triennale da 1,5 milioni di euro a stagione.

Anche Sabatini al Bologna

L'annuncio ufficiale del rinnovo del tecnico è atteso per le prossime ore (al massimo nel fine settimana), così come quello dell'ingresso nell'organigramma societario di Walter Sabatini, che lavorerà al fianco di Mihajlovic come direttore tecnico. Ancora da chiarire invece la posizione del direttore sportivo Riccardo Bigon (anche lui presente alla riunione), che "radio mercato" dà in uscita e conteso da alte squadre italiane, tra cui anche Milan e Torino.

Il futuro di Sinisa Mihajlovic non sarà dunque a Roma (dove, nonostante le pressioni ambientali, avevano pensato a lui come nuovo allenatore), ma continuerà a Casteldebole dove il serbo cercherà di dare vita al nuovo progetto ambizioso della formazione rossoblu: costruire una squadra in grado di rimanere nella parte sinistra della classifica e possibilmente lotta per l’Europa, l’obiettivo della prossima stagione fissato insieme al presidente Saputo.