Il toto-allenatori tiene banco in Serie A, ma anche in Serie B. C'è grande curiosità intorno al nome del prossimo tecnico del Benevento. Chi sarà l'erede di Cristian Bucchi che si è separato dai sanniti dopo il ko contro il Cittadella nella semifinale dei playoff? Nelle ultime ore la pista più suggestiva è quella che porta ad un altro ex attaccante, ovvero Pippo Inzaghi reduce dalla sfortunata esperienza di Bologna.

Pippo Inzaghi in pole per la panchina del Benevento

Il Benevento e Cristian Bucchi hanno deciso di dirsi addio dopo il terzo posto nella regular season di Serie B, e l'eliminazione nelle semifinali playoff a sorpresa per mano del Cittadella. Il presidente Vigorito è a caccia di una nuova guida tecnica e non ha intenzione di protrarre il discorso a lungo alla luce del ritiro estivo in programma dal 7 al 20 luglio a Pinzolo (all'occorrenza potrebbero esserci anche variazioni nelle date). Negli ultimi giorni, un nome suggestivo ma concreto è diventato quello di Pippo Inzaghi che nella stagione ormai archiviata ha chiuso in anticipo la sua esperienza a Bologna, a causa dell'esonero, cedendo il posto a Mihajlovic che è riuscito poi ad invertire la rotta e conquistare la permanenza in A.

Inzaghi, le richieste al Benevento e le possibili alternative

Secondo quanto riportato dal Corriere dello Sport Pippo Inzaghi era già nel mirino del Benevento prima dell'avventura in terra emiliana e dopo dunque la positiva esperienza in B al Venezia. L'ex centravanti potrebbe potrebbe anche accettare la proposta dei giallorossi, a patto che ci fosse alle spalle un progetto ambizioso con la finalità di un ritorno nella massima Serie A. Potrebbe esserci unità d'intenti dunque con il patron Vigorito intenzionato ad allestire una rosa ancor più competitiva di quella vista nell'ultima annata in B.  Nei primi giorni della prossima settimana, ci saranno valutazioni da parte del club e dello stesso Inzaghi, con le alternative che al momento sembrano essere rappresentate dagli altri ex calciatori Dionisi, Marcolini e Italiano