Settimana da incorniciare per Leo Messi. Prima l'inserimento, scontato, nella lista dei finalisti del Pallone d'Oro e poi la tripletta contro l'Ecuador per trascinare l'Argentina ai Mondiali. Le buone notizie per la Pulce però non finiscono qui, visto che il Barcellona potrebbe presto regalare alla sua stella un assegno da 80 milioni di dollari, ovvero 67.5 milioni di euro. Un ricchissimo bonus per la firma sul nuovo contratto con i catalani, che nonostante un accordo di massima raggiunto da tempo, tarda ad arrivare.

Barcellona, regalo da 67.5 milioni di euro per il rinnovo del contratto di Messi.

A rivelare il tutto ci ha pensato la stampa britannica, che sulla scia di quanto riportato dal quotidiano catalano l'Ara, ha svelato del bonus firma  con la cifra record di 80 milioni di dollari, 67.5 milioni di euro, per il fenomenale argentino. Una somma che non sarebbe legata al suo ingaggio, ma un pagamento distribuito nel corso degli anni del nuovo contratto valido fino al 2021. In sintesi si tratterebbe di un ulteriore spinta affinché Messi formalizzi un rinnovo già firmato dal padre Jorge e dal fratello Rodrigo, come annunciato dal Barça diverse settimane fa.

Le cifre record del nuovo contratto di Messi con il Barça.

Messi dunque non ha ancora deciso se porre fine a quello che è un vero e proprio tormentone, già nel prossimo mese di snovembre. Certo le pressioni del club sono notevoli, e le cifre in ballo assai importanti. Il calciatore legandosi fino al 2021, percepirebbe un ingaggio di circa 40 milioni di euro a stagione, che ne farebbe il più pagato al mondo. Clausola rescissoria fissata su 400 milioni di euro, ovvero 150 milioni in più di quella attuale.

Il City e Guardiola alla finestra.

Il Barcellona dunque spera di convincere il suo numero 10 a firmare il nuovo contratto, anche grazie al nuovo regalo da 67.5 milioni di euro. Un modo per tranquillizzare i tifosi, già turbati per la perdita di Neymar, e spegnere le indiscrezioni di mercato. Ultime quelle sul forte interesse del Manchester City di Pep Guardiola, che non ha mai smesso di sognare di poter lavorare nuovamente con Leo.