E' il giorno di Barcellona-Atletico Madrid: la sfida che potrebbe chiudere o riaprire la Liga a poche giornate dalla fine. Con i blaugrana in testa e con otto punti di vantaggio sui Colchoneros, il futuro del campionato spagnolo passa dunque dal match del Camp Nou. Partita che vedrà in campo uno dei sogni per il prossimo anno della formazione catalana: Antoine Griezmann. Di fronte al pressing di mercato, il presidente dell'Atletico Madrid ha però reagito in maniera decisa.

"Griezmann rimane con noi al 3000 per 1000 – ha spiegato il patron rojoblanco, ai giornalisti che lo attendevano all'ingresso del ristorante di Barcellona dove ha pranzato – Griezmann comporrebbe sicuramente un bel tandem con Messi, ma all'Atletico. Magari ce la facciamo a prenderlo. Perché no? Nel calcio tutto è possibile".

Le voci sul trasferimento di Griezmann al Barcellona

Accerchiato dai cronisti, Enrique Cerezo ha poi perso la pazienza: "Ma quante volte devo dirvelo? Se volete vi do il mio telefono e mi chiamate ogni cinque minuti per chiedermi esattamente cosa sta succedendo. Griezmann è un giocatore dell'Atletico Madrid, ok? E questo è tutto". Nonostante le parole del numero uno, le voci sul possibile passaggio del "Petit Diable" al Barcellona sono continuate anche nelle ultime ore.

Dopo il clamoroso dietrofront della scorsa estate, quando Griezmann rinnovò con l'Atletico volando le spalle all'offerta catalana, oggi pare che il giocatore francese abbia cambiato idea e si sia dichiarato disponibile al clamoroso trasferimento: affare di mercato che andrà in porto grazie al versamento dei 120 milioni di euro della sua clausola di rescissione. L'ultima parola spetterà al tecnico Valverde. Il presidente del Barcellona, Josep Maria Bartomeu, è invece già convinto della bontà dell'operazione: "So già cosa succederà con lui ma non è ancora il momento di dirlo".