Il presidente Antonio Percassi è stato chiaro: "Vogliamo portare a Bergamo giocatori di qualità e di prospettiva". Davanti al duplice obiettivo di far bene in campionato e in Champions League, l'Atalanta ha dunque l'esigenza di rinforzare la squadra di Gasperini. Nelle ultime notizie di mercato del club orobico, è così spuntato il nome di Victor Osimhen: attaccante nigeriano classe '98, esploso quest'anno in Belgio con la maglia del Charleroi.

Reduce da una stagione con 20 reti realizzate in tutte le competizioni, e appena riscattato dal Wolfsburg per 3,5 milioni di euro, il ventenne nativo di Lagos è dunque entrato nei radar dell'Atalanta: ora pronta a investire 15 milioni su quello che viene definito da più parti l'erede naturale di Duvan Zapata. Come riportato dal portale belga "DH", il futuro di Osimhen potrebbe dunque essere proprio in Italia.

Il problema Duvan Zapata

Paragonato nel modo di giocare ad un grande come Didier Droga ("Ho visto gran parte delle sue giocate in video e faccio di tutto per imitarlo ma so che devo lavorare ancora molto"), Victor Osimhen è una punta centrale che all’occorrenza può essere schierato anche come esterno d’attacco sia a sinistra che a destra: una duttilità che nello scorso mese di gennaio aveva colpito anche la dirigenza del Milan e del Real Madrid.

Con il possibile arrivo del nigeriano, l'Atalanta si coprirebbe le spalle in caso di partenza di Zapata. Come ha dichiarato anche lo stesso Percassi, di fronte ad un'offerta irrinunciabile il giocatore potrebbe anche lasciare Bergamo. Un'eventualità confermata anche dall'agente dell'attaccante colombiano: "Il Napoli ci ha contattato ma al momento sono solo voci di mercato – ha spiegato Fernando Villareal, a calcionapoli1926.it – Abbiamo dato disponibilità ma ora dovranno parlare i presidenti, un accordo ancora non c’è".