La Copa America 2019 si è appena chiusa con la vittoria del Brasile ma adesso potrebbe aprirsi un nuovo capitolo, sempre legato alla competizione, che potrebbe provocare un vero e proprio terremoto: la Conmebol starebbe valutando se infliggere una dura sanzione a Lionel Messi per le sue dichiarazioni dopo la finale per il terzo posto contro il Cile. Secondo quanto riportano TYC Sport e altri media sudamericani, il massimo ente calcistico all'America Latina starebbe valutando di punire con due anni di squalifica il fuoriclasse argentino. Questo tipo di sanzione porterebbe il numero 10 della Seleccìon a saltare per intero il girone di qualificazione per il Mondiale del 2022 in Qatar 2022 e la Copa America dell'anno prossimo, che si disputerà in Argentina e in Colombia.

Lo stesso presidente della AFA, Claudio Tapia, dopo la partita all'Arena Corinthians si è rifiutato di commentare e si è divincolato con una frase che dopo queste ultime voci fare ancora più rumore: "Io non voglio parlare, perché se lo faccio mi squalificano di due anni".

Le dichiarazioni di Messi

Subito dopo la semifinale con il Brasile e nel post-partita con il Cile, che ha visto l' ingiustificata espulsione della stella argentina dopo aver subito una reazione di Gary Medel, Messi si è lasciato andare a dichiarazioni piuttosto forti e adesso rischia di non indossare la camiseta albiceleste per molto tempo:

Non dobbiamo più far parte di questa corruzione, di questa mancanza di rispetto che abbiamo sofferto durante la Copa America. Avremo meritato di più ma non ci hanno permesso di arrivare in finale. La corruzione, gli arbitri e tutto ciò non hanno permesso alle persone di godere le partite di calcio. Con un giallo per entrambi avrebbe messo tutto a posto ma forse ho pagato per quello ho detto l'ultima volta. La verità bisogna dirla.