Quello che conta è il risultato, soprattutto in un periodo particolare come questo a ridosso delle feste e con la pausa invernale alle porte. E' questo in sintesi l'Ancelotti-pensiero dopo Napoli-Bologna 3-2, partita che gli azzurri hanno saputo vincere grazie ad un gol di Mertens pur non disputando una prestazione spumeggiante. Il tecnico azzurro ha approfittato per il successo nell'ultima gara del 2018 per fare un bilancio dei suoi primi mesi sulla panchina del Napoli.

Napoli batte Bologna 3-2, Ancelotti sulla prestazione degli azzurri

Ai microfoni di Sky Sport, Carlo Ancelotti è partito dal Napoli poco brillante, ma comunque vittorioso, visto contro il Bologna: "E' un periodo della stagione un po' particolare. Oggi ho visto diverse partite e non ci sono state prestazioni esaltanti. E' vero che non abbiamo fatto una gran partita, ma soprattutto non l'abbiamo tenuta sotto controllo. Ci siamo fatti raggiungere due volte. Il Bologna ha giocato molto bene e ci ha reso la vita difficile. Ma noi abbiamo dimostrato carattere, altrimenti non l'avremmo vinta".

Ancelotti e il bilancio sul Napoli del girone d'andata

Tempo di godersi un po' di riposo per il Napoli che chiude con una vittoria il girone d'andata e il 2018. Come giudica Ancelotti i primi mesi in azzurro? Ecco il bilancio del mister: "Abbiamo fatto un ottimo girone d'andata, un risultato annacquato dalla corsa straordinaria della Juventus. Nonostante questo siamo comunque più vicini al primo posto che al quarto, in Champions abbiamo fatto il massimo possibile e credo che la squadra abbia potenziale per migliorare nella seconda parte di stagione. Abbiamo una parte del gruppo già formata, e un'altra che ha ancora margini… penso a Verdi, Zielinski, Fabian Ruiz e allo stesso Milik, che dopo due anni fuori sta dimostrando di essere un grande attaccante".

Quali saranno le mosse del calciomercato del Napoli

Inevitabile una battuta sul suo "allievo" Inzaghi, che con il Bologna ha messo in forte difficoltà il Napoli. Napoli che non si muoverà sul mercato a gennaio: "Oggi ho visto un Bologna tutt'altro che in disarmo. Ho trovato una squadra motivata e con le idee chiare, che ha saputo metterci in difficoltà più di quanto fatto da tante altre squadre che sono venute a giocare al San Paolo. Mercato? Attualmente abbiamo 21 giocatori e sta per rientrare Chiriches, a gennaio non arriverà nessuno e non partirà nessuno".

Cosa farà il Napoli in caso di nuovi cori razzisti, il chiarimento di Carlo Ancelotti

In conclusione un ritorno sui fatti di Inter-Napoli. Ancelotti ha voluto precisare alcune il senso di alcune dichiarazioni, su quello che potrebbe accadere in caso di nuovi ululati razzisti in campo durante una partita: "Ci tengo a fare una precisazione: il Napoli non ha mai chiesto la sospensione della partita. Ci siamo limitati a chiedere una interruzione temporanea, come previsto dal protocollo. Una decisione che, come affermato dalla stessa Uefa, sarebbe stata quella corretta".