Nella Western Conference della Major League Soccer, il Los Angeles Galaxy di Zlatan Ibrahimovic insegue in classifica i cugini del LA Football Club: in testa al campionato con un punto di distacco sugli avversari. Nelle prime cinque partite del campionato, il Galaxy ha infatti collezionato una sconfitta e cinque vittorie: l'ultima arrivata a Vancouver contro i White Caps di Ali Adnan.

Il difensore iracheno, appena arrivato negli Stati Uniti dopo le esperienze con Udinese e Atalanta, è stato uno dei protagonisti in negativo della partita contro la formazione di Los Angeles. Il giocatore, quando la partita era ancora sullo 0-0, ha infatti sciupato una grande occasione dal dischetto.

La vendetta di Ibra

Con l'intenzione di emulare Ibrahimovic (che aveva segnato nello stesso modo nel turno precedente contro i Portland Timblers), Ali Adnan ha calciato il rigore con il cucchiaio finendo per regalare il pallone al portiere avversario.Una figuraccia che ha pagato a caro prezzo poco più tardi, quando Ibrahimovic ha prima servito l'assist per il vantaggio di Steres e poi realizzato il suo quarto centro in tre presenze stagionali: il gol del 2-0, nato da un gran tiro da dentro l’area.

La vittoria di Ibra e compagni è dunque anche sulle spalle dell'ex Udinese e Atalanta: colpevole del rigore gettato al vento e preso bonariamente in giro anche dal profilo Twitter del Galaxy, che ha postato il video con una didascalia irriverente: "Volevi sfidare Zlatan?". Archiviato il sesto turno di Major League, nel prossimo weekend i Los Angeles Galaxy torneranno a giocare davanti ai propri tifosi in occasione della sfida con il Philadelphia Union: attualmente quarto nella Estearn Conference.