Che fine ha fatto Alessio Cerci? Tempi duri per l'esterno offensivo italiano che sta vivendo un'esperienza tutt'altro che positiva con la maglia dell'Ankaragucu. Dall'approdo nel "calcio che conta" (così la compagna del calciatore definì il suo trasferimento all'Atletico Madrid e l'addio alla Serie A) al campionato turco, dove il classe 1987 è finito addirittura fuori rosa. L'ex Milan infatti insieme all'ex Udinese Heurtaux non riceve lo stipendio da 7 mesi, e sta vivendo un braccio di ferro con la società di Ankara.

https://www.instagram.com/p/BoOeOYYhB5L/
in foto: https://www.instagram.com/p/BoOeOYYhB5L/

Alessio Cerci, dal calcio che conta all'esperienza sfortunata all'Ankaragucu

Tempi duri per Alessio Cerci. L'esterno offensivo sta vivendo un periodo tutt'altro che positivo in Turchia, dove si è trasferito nella scorsa estate, colpo di mercato dell'Ankaragucu. Sembra passata una vita dal 2014, quando il calciatore di Velletri protagonista di un'annata super con la casacca del Torino faceva gola a mezza Europa. Alla fine ecco il trasferimento all'Atletico Madrid per 15 milioni più bonus, con lo sfogo-post della compagna Federica Riccardi che fece molto discutere contro le scelte delle società della Serie A: "Tredici gol, undici assist ed essere il migliore esterno della Serie A delle ultime due stagioni non basta. Tanti tanti tifosi italiani ci scrivono in questi giorni e si domandano indignati perché l'ennesimo talento italiano va all'estero. Perché in Italia nel calcio di oggi si va avanti solo con prestiti, vecchie glorie riciclate, stranieri, giocatori che costano poco o meglio che costano zero. Mi dispiace dover ammettere che una persona aveva ragione: i calciatori più forti se vogliono fare qualcosa di importante devono scappare via. Saluti Serie A, noi ce ne andiamo nel calcio che conta".

Cerci fuori rosa in Turchia, la denuncia alla Fifa

Dichiarazioni che all'epoca fecero molto discutere e che oggi sembrano quasi beffarde, alla luce di quello che sta accadendo ad Alessio Cerci. Il calciatore trasferitosi nella scorsa estate all'Ankaragucu, in Turchia con Thomas Heurtaux, altra vecchia conoscenza della Serie A è finito fuori rosa. L'ex di Fiorentina, Roma, Torino e Milan infatti è protagonista di un braccio di ferro con la società che non gli paga lo stipendio da sette mesi, alle prese con gravi difficoltà finanziare dopo i proclami d'inizio stagione. Un'esperienza assai sfortunata dunque per Cerci che ha deciso di denunciare il tutto alla Fifa per cercare una soluzione.