L’olandese Frenkie de Jong sta vivendo un’annata splendida. Con l’Ajax è in corsa in Champions League, la sfida alla Juventus di Cristiano Ronaldo nei quarti è vicinissima, e i Lancieri si giocano il titolo con il PSV Eindhoven. Ma il giovane centrocampista è diventato fondamentale anche per la nazionale olandese e soprattutto lo scorso gennaio ha firmato per il Barcellona, che ha bruciato la concorrenza e se l’è accaparrato.

Quando de Jong è stato a un passo dal Tottenham

In un’intervista rilasciata a ‘FourFourTwo’ il giocatore che nel mese di maggio compirà ventidue anni ha svelato che in passato è stato a un passo dal Tottenham. Gli Spurs lo volevano con forza. De Jong ha detto di averci pensato a lungo, soprattutto perché in panchina c’è Pochettino, un allenatore che fa crescere i giovani in modo esponenziale:

In passato sono stato vicino al Tottenham, ma non era il momento giusto per trasferirmi. Non avevo finito il mio percorso nell'Ajax e non avevo ancora giocato una stagione intera nella mia posizione naturale. Inoltre ero infortunato in quel periodo, quindi ho pensato che non fosse il momento giusto. Sentivo di dover restare un altro anno all’Ajax. Ho pensato molto alla loro offerta, considero il Tottenham un club stabile che può solo migliorare e che riesce a dare spazio ai giovani. Poi Pochettino è un allenatore che sa migliorare i giovani, mi sarei adattato bene al loro gioco, ma io ho sempre voluto giocare nel Barcellona.

Il sogno Barcellona

Ma de Jong voleva il Barcellona, è così ha detto di no al Tottenham, ha avuto la pazienza di aspettare e ha, lo scorso gennaio, firmato un contratto con il club catalano che storicamente ha un legame con il calcio olandese. Il centrocampista è stato preso dal Barcellona per 75 milioni di euro più 11 di bonus:

Ho sempre sperato di giocare nel Barcellona, i soldi che hanno speso per me hanno dimostrano quanto serio fosse il loro interesse nei miei confronti. Sentivo di dover cogliere questa opportunità, anche la mia famiglia era d’accordo. Ora farò il possibile per affermarmi in blaugrana.