Il Real non pagherà un'eventuale multa a Ronaldo.

Ronaldo è un giocatore fondamentale per il Real, ma non certo indispensabile. E' questo il messaggio chiaro e diretto che la dirigenza del club fresco di vittoria della seconda Champions consecutivo ha voluto lanciare alla sua stella, dopo le indiscrezioni relative alla sua volontà di lasciare la Spagna per i problemi legati al fisco. Secondo quanto riportato dalla stampa spagnola, e in particolare da El Mundo, se il giocatore dovesse essere giudicato colpevole di frode fiscale da 14.7 milioni di euro, dovrebbe provvedere lui stesso a pagare la multa che potrebbe superare i 30 milioni. Florentino Perez infatti non vuole assolutamente pagare la multa invitando quindi il campione ad assumersi le sue responsabilità.

"Il Real ha bisogno di CR7, ma non più di quanto lui abbia bisogno del club"

Una vicenda che rischia di diventare un vero e proprio tormentone destinato a render ancor più calda l'estate madrilena. Pare infatti che le rivelazioni fatte filtrare su un possibile addio di Ronaldo al Real, siano frutto di un'iniziativa del potentissimo agente del calciatore Jorge Mendes: un modo per esercitare una pressione sul presidente Florentino Perez affinché accetti di pagare la multa. Un tentativo però destinato a cadere nel vuoto visto che la dirigenza merengues ha le idee molto chiare come svelato da fonti della società al quotidiano della Capitale: "Il club non costringerà  nessuno a rimanere contro la sua volontà. La società desidera che Cristiano rimanga, per ragioni sportive e pubblicitarie; ha bisogno di lui ma non più' di quanto il giocatore abbia bisogno del club per continuare a vincere titoli che attraggono gli sponsor".

Il Real non tratterrà Ronaldo, se dovesse decidere di andar via.

Una presa di posizione importante quella del Real Madrid, pronta a supportare CR7, ma fino ad un certo punto, perché il giocatore in caso di frodo dovrà assumersi le sue responsabilità: "Il nostro appoggio a Ronaldo ha dei limiti". E sulla stessa lunghezza d'onda anche le indiscrezioni raccolte da Marca che si sofferma sulle voci relative all'addio del giocatore. Il Real "non tratterrà Ronaldo" se lui dovesse manifestare la voglia di andar via, ma a decidere il tutto sarà sempre Florentino Perez che fisserà anche il prezzo, che potrebbe stravolgere tutti i record del calciomercato. Paris Saint Germain e Manchester United aspettano alla finestra. I francesi sono pronti a mettere sul piatto un'offerta altissima, mentre gli inglesi sperano di inserire nell'affare anche il cartellino di De Gea, senza dimenticare anche l'offensiva per Morata.