Belle e piene di gol le prime quattro partite degli ottavi di finale di Champions League, Roma e Tottenham hanno vinto in casa, PSG e Real Madrid hanno invece confermato la propria forza e hanno già ipotecato i quarti. Tra i grandi protagonisti della due giorni di Champions ci sono stati anche i giallorossi Zaniolo e Dzeko, scelti dalla Uefa che li ha inseriti nella top 11.

Porta e difesa firmata Tottenham

Tra i pali c’è Hugo Lloris, portiere della nazionale campione del mondo,  che ha chiuso a doppia mandata la sua porta e ha reso fenomenale il successo del Tottenham, che si è imposto 3-0. Nel terzetto difensivo ci sono altri due giocatori degli Spurs: il laterale Aurier e il belga Vertonghen, autore di un gol (bello e pesante) e di un assist. Chiude la difesa a tre Presnel Kimpembe, autore del gol che ha aperto le marcature in Manchester United-PSG.

Zaniolo è già nella top 11 Uefa

Non poteva non essere incluso nella top 11 Nicolò Zaniolo, autore di una doppietta in Roma-Porto. I gol del classe ’99 sono stati da record, nessun italiano era riuscito a segnare due gol nella stessa partita di Champions a 19 anni. La doppietta di Zaniolo ha permesso ai giallorossi di vincere 2-1. Nel centrocampo a quattro anche l’argentino del PSG Di Maria, che ha servito due assist vincenti, e due giocatori del Tottenham: il danese Eriksen e il coreano Son, autore del gol che ha sbloccato l’incontro con il Borussia di Favre.

Dzeko in un super tridente

Quando sente l’inno della Champions Edin Dzeko si trasforma. Il bosniaco contro il Porto non ha segnato ma ha regalato due assist splendidi a Zaniolo, una partita da 8 in pagella gli è valsa un posto nel tridente con Mbappé, protagonista anche con un gol in Manchester United-PSG, e Benzema, che si è messo il Real sulle spalle e ha segnato contro l’Ajax.