A far parlare i tifosi dell'Inter, dopo la partita con la Lazio, non è il risultato finale ma lo show che a fine partita ha fatto Luciano Spalletti davanti alle telecamere di Sky e in conferenza stampa. Incalzato sull'escussione di Mauro Icardi, il tecnico ha lanciato alcune bordate verso l'ex capitano dell'Inter destinate a riaprire il caso: soldato apparentemente chiuso dalla pace siglata dall'avvocato Nicoletti e dalla società di Suning.

Ospite del programma televisivo Tika Taka, Wanda Nara ha commentato in modo molto pacato l'uscita dell'allenatore toscano e la notizia di un'esclusione dovuta ad una mancanza di chiarimento tra Icardi e il resto della squadra: "Dipende tutto dall'allenatore. Vista da dentro, la situazione è diversa – ha spiegato Wanda Nara – Mauro non ha parlato. Lui si aspetta solo di giocare. Stasera aveva una telecamera puntata addosso. Si vedeva come spingeva la squadra in continuazione, come le altre volte".

Il bene dell'Inter

"Lui ci tiene molto ai compagni, e non deve dirlo pubblicamente – ha continuato la moglie/agente dell'attaccante argentino – Come nei giorni scorsi, nella festa a sorpresa alla moglie di Gagliardini. La reazione alle parole di Spalletti? Uno come Mauro è abituato a sentire molte cose intorno, si focalizza e si concentra, non pensa alle polemiche. Pensa solo a segnare e ad aiutare l'Inter".

Dopo le parole prima della partita di Marotta ("Spalletti ha il diritto di scegliere i collaboratori e i giocatori da mandare in campo e convocare"), le successive dichiarazioni al vetriolo dello stesso allenatore nerazzurro e il commento finale di Wanda Nara, l'Inter e suoi tifosi sono dunque all'alba di una nuova settimana di passione e polemica. Il tutto a pochi giorni dai due impegni con Genoa e Atalanta, e con una Champions League ancora tutta da conquistare.