Rischia di costare caro a Wanda Nara un post pubblicato sui suoi profili social riguardante il suo ex marito Maxi Lopez nel 2015, quando il triangolo composto dai due e dall'attuale compagno dell'argentina Maxi Lopez teneva banco sulle riviste di gossip e non solo. La moglie e attuale manager di Maurito infatti è finita a processo a Milano, dopo la denuncia di Maxi, per aver pubblicato su Twitter e Facebook i dati personali, tra cui il numero del cellulare, dell'ex consorte.

Wanda Nara pubblica i dati di Maxi Lopez su Facebook e Twitter, la denuncia del calciatore

La vicenda si riferisce al 22 giugno 2015. Wanda Nara dopo la tormentata conclusione del matrimonio con Maxi Lopez e un'infinita serie di reciproche accuse, decise di condividere sui suoi profili social pubblicamente i dati personali, tra cui il numero del cellulare, dell'ex consorte. Ecco allora che il calciatore, attualmente in forza all'Udinese re appresentato dall'avvocato Aldo Cribari, decise di denunciare la show girl, per trattamento illecito di dati privati.

La moglie di Icardi a processo

Wanda Nara, difesa dal legale Marco Ventura è dunque finita a processo a Milano. Il dibattimento a carico di Wanda Nara, sposata con Icardi che era compagno di squadra di Lopez nella Sampdoria, è  iniziato alla seconda sezione penale davanti al giudice Bulgarelli ed è stato rinviato al 22 novembre per l'esame in aula proprio di Maxi Lopez, parte civile.

L'accusa all'argentina e i danni procurati a Maxi Lopez sul calciomercato

Nell'imputazione formulata dal pm Galileo Proietto dunque si accusa Wanda Nara di aver condiviso i dati personali di Maxi Lopez, tra cui cellulare e email. Lo scontro pubblico tra i due andò avanti a lungo secondo, sempre secondo l'imputazione per "trarne profitto" procurando "nocumento" a Maxi Lopez anche perché erano in corso in quel periodo "le operazioni di ‘calciomercato'". La condotta di Nara, infatti, secondo il pm, avrebbe impedito "per via del susseguirsi di chiamate e email da parte di fans, un normale svolgimento delle trattative commerciali e calcistiche dell'atleta".