Il Centro internazionale di studi sportivi (CIE), una sorta di osservatorio sul Calcio della Fifa, in riferimento a Manchester City e Paris Saint-Germain ha ratificato le immense spese effettuate dai due club. Per il CIE infatti, gli inglesi e i francesi nella storia del Calcio hanno speso come nessun altro così tanti soldi sul mercato per costruire la propria rosa attuale.

Incontrastati Paperon de' Paperoni che non hanno mai badato a spese per essere al top. La Juventus, invece, è l'unica squadra italiana nella top ten dei club che hanno speso di più nel corso degli anni per allestire la loro rosa attuale, anche se il divario con le prime quattro è abissale. Ed è un merito indiscusso per la dirigenza bianconera.

Dominio City e Psg.

La squadra inglese e quella francese dominano la speciale classifica dei club europei rispettivamente con 878 e 805 milioni di euro spesi in totale. Cifre stratosferiche, per molti versi irraggiungibili, tenendo conto anche di prestiti e cessioni temporanee nell'arco degli anni. Un podio saldamente in mano a City e Psg inseguite da altre due squadre che hanno speso più di 700 milioni per comporre il loro roster attuale.

United e Barça a ridosso.

Si tratta del Manchester United (747 milioni) e del Barcellona (725). Nella Top 10 registrata dall'Osservatorio ci sono ben sei club inglesi fra i primi dieci: oltre a Manchester City e Manchester United, il Chelsea è 5° con 592 milioni di euro, Liverpool 7° con 461 milioni, Arsenal e Everton al 9° e 10° posto con 403 e 365 milioni.

Juve leader in Italia.

Il Real Madrid, futuro avversario del PSG negli ottavi di finale della Champions League, ha sborsato 497 milioni per la sua rosa attuale ed è sesto. La Juventus, finalista in Champions League due volte negli ultimi tre anni, è ottava con 448 milioni, meno della metà del Manchester City. Il club campione d'Italia da sei anni consecutivi si conferma dominatore assoluto nel mercato interno, visto che la seconda squadra italiana in classifica è il Milan (13°) con 305 milioni spesi.

Le altre italiane: Napoli 21°.

Il Napoli, capolista in campionato, ha speso molto meno. Infatti è solo 21° con 204 milioni e sono preceduti anche dalla Roma (17/a) e dall'Inter (20/a) che hanno speso rispettivamente 262 e 217 milioni di euro. Fra le prime 50 anche la Lazio (31/a) con 133 milioni, la Sampdoria (37/a) con 114, la Fiorentina 40/a con 107 milioni, il Torino (44°) con 99 milioni e il Sassuolo (49°) con 75 milioni.

La classifica per campionati: Premier sempre prima.

La Premier League resta il campionato dove si spende di più, con una media di 291 milioni di euro davanti alla Liga spagnola con una media di 131 milioni, mentre al terzo posto c'è la Serie A che con i suoi 124 milioni precede la Bundesliga (113 milioni) e la Ligue 1 francese ferma a 97 milioni nonostante la presenza del Psg.