Roberto Inglese, Karamoh ed Hernani: il Parma è scatenato e dà un'accelerata alle trattative di calciomercato. Due attaccanti (una punta centrale e un esterno) e un centrocampista, nell'attesa di definire anche il rinnovo di Gervinho. Le ultimissime in tempo reale rilanciano le notizie sui 3 colpi che assicurano al tecnico, D'Aversa, altrettante pedine importanti per irrobustire la squadra: operazioni a titolo definitivo sia pure con formule contrattuali differenti.

La formula della trattativa per l'ingaggio di Inglese

Prestito oneroso (2 milioni) con obbligo di riscatto fissato a 18 (più 2 di bonus): sono questi i termini dell'accordo tra Napoli e gialloblù per il ritorno di Inglese al Tardini (25 presenze e 9 gol nella scorsa stagione), ultimo affare in ordine di tempo con i partenopei dopo le cessioni di Sepe e Grassi. A incentivare il buon esito della transazione è stata anche la richiesta ‘ragionevole' da parte dei campani che hanno abbassato le pretese rispetto a una valutazione di 35 milioni di euro indicata per la punta accostata nelle ultime settimane anche ad Atalanta, Fiorentina e Sampdoria. Una cifra altissima e spropositata per le casse del Parma fino a trovare la quadra intorno a somme ‘possibili' per il club.

Hernani e Karamoh gli altri 2 colpi del Parma

Detto di Inglese, sul taccuino sono in chiusura altre due operazioni altrettanto importanti e interessanti. La prima è quella che fa riferimento a Yann Karamoh: il calciatore reduce da una stagione in prestito al Bordeaux (ma di proprietà dell'Inter) arriva a titolo definitivo. I nerazzurri, però, conserveranno una percentuale molto alta (il 50%) sull'eventuale futura rivendita del calciatore. Fatta anche per un altro giocatore: si tratta di Hernani, centrocampista brasiliano classe 1994 che lascia la Russia (lo Zenit) e si prepara a sbarcare in Italia: la trattativa si è chiusa sulla base di un prestito (1 milione di euro) con obbligo di riscatto vincolato al raggiungimento della salvezza (poco meno di 4.5 milioni di euro).