Il calendario, primo atto ufficiale della nuova Serie A, è stato appena stilato ed i tifosi, che non vedono l’ora di abbracciare l’inizio del campionato previsto per il 18 agosto prossimo, volano già avanti con la fantasia immaginando le prime battute della 117esima edizione del massimo torneo nostrano, ipotizzando tabelle di marcia e incauti pronostici e, pure, segnandosi (cerchiandole in rosso) le date nelle quali non prendere, per nessun motivo al mondo, alcun impegno. Una serie di giorni con un appuntamento fisso, irrinunciabile, allo stadio o a casa davanti al televisore, per guardare, nell’anno del ritorno in A di Ancelotti e dell’approdo di CR7 in Italia, i big match, le supersfide, le classiche dell'annata 2018/19.

Un’annata entusiasmante che vede la Juventus, sette volte di fila campione d’Italia e con un Ronaldo in più, partire con i favori del pronostico sia pure distratta dal sogno (ossessione) Champions e seguita da una serie di formazioni, dal Napoli all’Inter, dalla Roma al Milan, agguerrite e vogliose di spodestare la ‘Vecchia Signora’ dal trono nazionale.

Un campionato, dunque, all’apparenza scontato ma che, alla fine, potrebbe risultare indeciso, aperto e avvincente fino all’ultima giornata, all’ultima tornata, all’ultima curva utile con tutti i club contro i bianconeri e guidati da un unico comune denominatore: tutti contro Ronaldo e la sua Juve.

I big match: Napoli e Lazio alla prima. Due big match alla seconda

Si parte subito col botto nell’epopea 2018/19 delle grandi sfide del nostro campionato. Alle prime giornate, infatti, le attenzioni di tutti, oltre all’esordio di CR7 a Verona contro il Chievo, saranno per Lazio, Napoli e Milan con le compagini di Inzaghi, Ancelotti e Gattuso a inaugurare le supersfide della nuova Serie A. Alla prima, nel weekend del 18/19 agosto, si incontreranno proprio Lazio (imbattuta negli ultimi tre esordi) e Napoli all’Olimpico mentre alla seconda ci saranno due big match nel fine settimana successivo con Juventus-Lazio e Napoli-Milan il 25 e 26 agosto con i rossoneri, per chiudere un periodo non certo favorevole dal punto di vista degli incontri, contro la Roma a San Siro alla terza di campionato. Alla quarta, invece, il piatto forte del giorno vede ancora i campani di Hamsik e soci sulla ‘cresta' dell’onda con i ragazzi del patron di De Laurentiis a sfidare, in casa, la Fiorentina dopo la Samp alla terza.

Alla settima, il 30 settembre, è apoetosi di emozioni per lo spettacolo che può offrire la nostra Serie A con due partitissime come Juventus-Napoli e il derby della capitale fra Roma e Lazio. Una giornata al cardiopalma con CR7 contro il suo passato, in una nemesi tutta made in Italy, Ancelotti e Dzeko a duellare col suo alter ego biancoceleste Ciro (il Grande) Immobile per una sfida nella sfida da 45 gol in due nell’ultima annata.

Due settimane dopo, il derbyssimo di Milano fra Inter e Milan e, sette giorni dopo, il 28 di ottobre, un’altra giornata bella e avvincente come la settima con Lazio-Inter, nella vendetta dei ragazzi di Lotito contro i nerazzurri di Spalletti che, all’ultima dello scorso campionato, scipparono la Champions alla Lazio, e, per un calendario in avvio terribile per i partenopei, Napoli-Roma.

L’11 novembre, alla ‘Scala del Calcio', andrà in scena Milan-Juventus, gara dai mille temi, oggi, di mercato, con la contesa di San Siro che potrebbe essere la partita di Higuain, dovesse sposare il rossonero, o di Bonucci, nel caso si materializzasse il clamoroso ritorno del numero #19 alla ‘Vecchia Signora’. Mercato a parte però, la Serie A, a fine mese, e precisamente il 25 novembre, proporrà il derby della Lanterna fra Genoa e Sampdoria e l’incontro fra club impegnati in Europa League, fra Lazio e Milan all’Olimpico. In avvio di dicembre, arriva il match del cuore per Nainggolan con l’ex giallorosso a incrociare i guantoni proprio con la sua ex squadra nel suo ex stadio/tempio/arena con, dunque, Roma-Inter in calendario e, sempre alla quattordicesima, la delicata rivalità tosco-piemontese con Fiorentina-Juventus all’Artemio Franchi. Juve, una settimana più tardi, ad ospitare l’Inter, alla vigilia dell’ultimo turno di Champions League e poi, il 16, a contendersi il dominio cittadino contro il Toro di Belotti allo stadio ‘Olimpico Grande Torino’.

La coda del campionato, specie all’andata che andrà in scena tutta nel finale di dicembre, sotto l’albero, non delude le attese, anzi. Il calendario, infatti, porta in dote alla Serie A una diciassettesima, in scena tre giorni prima di Natale, di livello con Juventus-Roma e Milan-Fiorentina il 22 dicembre e un Inter-Napoli, spettacolare in chiave classifica, nel boxing day tutto nostrano.

Le supersfide in sintesi:

  • Lazio Napoli 1° giornata
  • Juventus-Lazio e Napoli-Milan 2° giornata
  • Milan-Roma 3° giornata
  • Napoli-Fiorentina 4° giornata
  • Napoli-Juventus e Roma-Lazio 7° giornata
  • Inter-Milan 9° giornata
  • Lazio-Inter e Napoli-Roma 10° giornata
  • Milan-Juventus 12° giornata
  • Lazio-Milan e Genoa-Sampdoria 13° giornata
  • Roma-Inter e Fiorentina-Juventus 14° giornata
  • Juventus-Inter 15° giornata
  • Torino-Juventus 16° giornata
  • Juventus-Roma e Milan-Fiorentina 17° giornata
  • Inter-Napoli °18 giornata