29 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Trofeo Tim, il Sassuolo rimonta il Milan e fa vincere il Celta Vigo

Nel triangolare di Reggio Emilia, per la prima volta è una squadra straniera ad aggiudicarsi il trofeo. Milan convincente solo dalla trequarti in su. Sassuolo bello a metà ma pronto per il playoff di Europa League.
A cura di Alberto Pucci
29 CONDIVISIONI
Immagine

L'immancabile appuntamento estivo del Trofeo Tim ha regalato le solite emozioni. Davanti a pochi intimi è stato il Celta Vigo ad aggiudicarsi il trofeo, dopo il pareggio 0-0 e la sconfitta ai rigori con il Milan e il successo per 1-0 contro i padroni di casa. Nella prima gara contro gli spagnoli, la squadra di Montella ha offerto buone indicazioni a pochi giorni dalla partita d'esordio contro il Torino dell'ex Mihajlovic. Sceso in campo con il 4-3-3 e con il tridente Niang-Bacca-Honda, il Milan ha subito avuto due ottime occasioni fallite dallo stesso attaccante colombiano. Nonostante le diverse assenze, Montella ha potuto applaudire una squadra che ha confermato i progressi già visti durante la tournée in America. Le buone notizie sono arrivate soprattutto da Niang e da Bonaventura (già in clima campionato) e dalla prestazione di Diego Lopez: protagonista con due rigori parati.

Nella seconda mini sfida tra Sassuolo e Celta Vigo, l'undici di Eusebio Di Francesco ha invece perso di misura al termine di una gara giocata sottotono, nella quale i neroverdi hanno rischiato in diverse occasioni. Assente Berardi e con una squadra rivisitata (è imminente l'impegno di Europa League contro la Stella Rossa), il Sassuolo ha incassato il gol dell'1-0 al 15esimo (Drazic) e tremato tre minuti più tardi sul palo colpito da Guidetti. Complice il possibile arrivo di Alessandro Matri, Di Francesco ha colto l'occasione per provare Defrel esterno e per lanciare dal primo minuto il nuovo arrivato Sensi.

https://www.youtube.com/watch?v=5U_dEKEqAec

L'ultimo atto del "Trofeo Tim" ha messo di fronte i padroni di casa contro il Milan. Il diavolo è partito subito forte e ha trovato  il gol di Niang (su rigore) già al secondo minuto di gioco. Un inizio veemente quello dei rossoneri, che ha permesso a Suso di confezionare l'assist per il 2-0 (al decimo minuto) siglato ancora dall'attaccante francese. Otto minuti più tardi, però, è cominciata un'altra partita. Il Sassuolo ha prima accorciato con una colpo di testa di Falcinelli e poi trovato il pareggio con una splendida punizione di Politano. Nel mezzo l'infortunio all'adduttore destro di Niang, che ha costretto l'attaccante a lasciare il campo. A cinque minuti dalla fine, il terzo gol neroverde ha chiuso la contesa. Una rete generata da un grossolano errore di Vergara che ha regalato palla e campo a Trotta per il 3-2 finale.

29 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views