La Federação de Futebol do Estado do Rio de Janeiro ha deciso di rimandare la gara di sabato tra Flamengo e Fluminense, valida per le semifinali della Taça Guanabara (Trofeo Guanabara, la prima fase del Campeonato Carioca), dopo il terribile incendio che ha causato la morte di alcuni ragazzi del centro di formazione del club rubronegro. La data in cui si disputerà è ancora sconosciuta ma si dovrebbe decidere nella giornata di domani.

Quello che è successo al Ninho do Urubu, considerato uno dei più moderni centri di formazione dell'America Latina, ha sconvolto un continente intero e sono arrivati messaggi di cordoglio da tutto il mondo. Tra i morti sarebbero sette giocatori delle giovanili del club, di età compresa tra i 15 e i 17 anni che dormivano in questa struttura.

Le cause da accertare

Secondo fonti ufficiali, le fiamme hanno distrutto un alloggio dove questi giovani giocatori del Flamengo, tutti di età inferiore ai 18 anni, stavano dormendo. Le squadre antincendio sono riuscite a controllare le fiamme ma non sono ancora state in grado di stabilire le cause dell'accaduto.

La tragedia è avvenuta un giorno dopo una pesante tempesta di pioggia e vento che si è abbattuta su Rio de Janeiro e ha causato sei morti tra inondazioni, frane e caduta di alberi che hanno distrutto decine di veicoli. La zona occidentale della città, dove si trova il centro di formazione del Flamengo, è stata una delle più colpite da questa tempesta.

La comunicazione della FERJ

La FERJ ha espresso le sue condoglianze al club di Rio de Janeiro con un tweet in cui ha anche annunciato che domani incontrerà sia i club che gli addetti della televisione per decidere quando si svolgerà la partita con la Fluminense: "La FERJ ritiene che non ci sia un clima adatto per disputare una gara di calcio e domani si incontrerà con entrambe le società e la televisione che detiene i diritti di trasmissione del Carioca per decidere cosa fare".