Antonio Conte alla Roma. Più che una semplice ipotesi perché a parlarne non è una persona a caso: Francesco Totti ha dichiarato il proprio apprezzamento per l'ex ct della Nazionale, libero d quando è stato esonerato dal Chelsea e pronto per una nuova avventura. L'ex Pupone giallorosso, oggi dirigente della società capitolina, avrebbe infatti contattato di persona Conte presentandogli la volontà di aprire un nuovo ciclo con lui in panchina.

Secondo La Repubblica, Totti si sarebbe mosso in prima persona per togliere di mezzo la concorrenza che sta per nascere attorno all'allenatore italiano. In Serie A non è un mistero che sia il Milan sia l'Inter ci avessero pensato seriamente, mentre all'estero in pole position sembra esserci il Bayern Monaco. Al momento, però nessuna effettiva offerta all'ex ct.

Conte in campo, Totti dietro la scrivania

Rivali in campo da giocatori, insieme per il bene della Roma. Francesco Totti dirigente e Antonio conte manager in panchina potrebbero essere il duo perfetto per ripartire e aprire un nuovo progetto tecnico in Capitale. La squadra, oggi affidata a Claudio Ranieri, sta facendo di tutto per conquistarsi un posto in Champions League e la prossima sfida all'Inter sarà decisiva.

Champions e giovani per convincere l'ex ct

La Champions è anche il viatico perfetto per stemperare le eventuali residue titubanze di Antonio Conte, ben sapendo che la piazza di Roma è tra le più accese d'Italia. Con la qualificazione alla Champions e il patrimonio di una rosa comunque interessante e infarcita di giovani dalle belle speranze (Zaniolo, Kluivert jr, Pellegrini, Under, Florenzi, Cristante) l'idea di un approdo romanista da parte dell'allenatore barese sarebbe molto più credibile.

L'ultimo indizio, Petrachi ds

Intanto, si profila anche il nuovo ruolo di Totti all'interno della dirigenza romanista. L'ex numero 10 potrebbe prendere il posto di Monchi, di direttore sportivo, al momento vacante. Ma tra i candidati c'è anche il dirigente del Torino Gianluca Petrachi, grande amico personale di Conte.