Non ci sono buon notizie per il Tottenham. A riportarle è stato lo stesso allenatore degli Spurs, Mauricio Pochettino nella conferenza stampa odierna, che precede il match casalingo contro il già retrocesso Huddersfield: il manager argentino ha fatto capire che sarà "difficile" per Harry Kane giocare ancora in questa stagione. L'attaccante inglese ha subito un grave infortunio alla caviglia durante la partita vinta in Champions League contro il Manchester City e, secondo la prima diagnosi, è rimasto vittima di un infortunio al ‘legamento' della caviglia. Per il numero 10 degli Spurs è già il secondo infortunio grave nello stesso punto in questa stagione e sembra davvero molto complicato riaverlo presto a disposizione: "Era sconvolto dopo la partita, è stato un momento difficile per lui". Pochettino in vista della partita di domani ha affermato: "Siamo così delusi ed è stato difficile accettare la situazione". Insomma, anche il tecnico argentino e la squadra non hanno preso in maniera positiva questa situazione però Pochettino ha fatto capire che Kane "ora sta molto meglio, ha fatto le radiografie ieri e vedrà lo specialista la prossima settimana. È un ragazzo positivo, è un po' triste ma non vede l'ora di riprendersi al più presto". La famosa luce in fondo al tunnel.

Infine l'allenatore del Tottenham, a chi gli ha chiesto se sarà possibile rivedere Kane in campo in questa stagione, ha detto: "Vedremo, ci sono cinque settimane, sarà difficile. La settimana prossima vedremo con lo specialista, faremo di tutto per recuperarlo il prima possibile".

Kane: Tornerò più forte di prima

L'attaccante di Tottenham e della nazionale inglese ha mandato un messaggio ai tifosi degli Spurs su Instagram dopo l'infortunio: "Sono molto triste per essere uscito infortunato, ma ogni caduta è un'occasione per tornare più forte di prima. Grande finale dei ragazzi, che vittoria!".