In Italia è considerato quasi un guru della panchina: Maurizio Sarri si è rivelato a Empoli e si sta confermando a Napoli. Bel gioco, idee tattiche chiare, giocatori entusiasti e soprattutto risultati positivi. Un mix vincente con cui sta conquistando il calcio italiano grazie al ruolo di capolista in Serie A e pronto a dire la sua anche in Europa dopo l'eliminazione dalla Champions League. Eppure, proprio Sarri sembra non godere della stessa stima al di là delle Alpi: nella top ten dei migliori allenatori, manca proprio lui.

I migliori tecnici al mondo

Sarri, il grande escluso

La speciale classifica è stata denominata “Coach reputation ranking” ed è stata realizzata dalla “Comunicar es ganar”, un'azienda di comunicazione specializzata in consulenze sportive, e attiva in Spagna e negli Stati Uniti. Quindi non è un valore assoluto ma pur sempre una indicazione chiara sulle preferenze attuali in panchina. Il grande assente, come detto, è proprio il tecnico del Napoli che si deve ancora sdoganare a livello internazionale. Ma ci sono due italiani.

Il dominio di Pep

In pole position non poteva che esserci Pep Guardiola, il più vincente tra gli allenatori nell'ultimo decennio. Soprattutto con la maglia e i colori del Barcellona ma anche con le sue stagioni in Bundesliga alla guida del Bayern Monaco e nella sua attuale campagna inglese alla guida del Manchester City. Un tecnico completo, internazionale, di fama indiscussa e soprattutto in grado di fare la differenza  ovunque decida di sedersi.

Allegri e Zidane sul podio

Dietro al catalano il podio è composto da due vecchie conoscenze del nostro calcio, Max Allegri e Zizou Zidane. Il francese, che ha legato gran parte della propria carriera ai colori bianconeri che oggi sono difesi da Allegri, seduto in panchina e in grado di continuare a vincere senza sosta con la Juventus in Italia (e sfiorando il successo in Europa). Anche in questo caso, una scelta più che condivisibile con due tecnici che si sono superati e che hanno potenzialità ancora inespresse.

Il tributo a Conte

Un altro italiano però è ai piedi del podio: Antonio Conte. Cresciuto in bianconero riuscendo a vincere e aprendo un ciclo con la Juventus, prima il ruolo di ct azzurro e quindi oggi quello di coach del Chelsea lo hanno reso un allenatore da circuito internazionale. Ha vinto tanto in Italia, ha riportato i Blues alla conquista della Premier, malgrado tensioni , incomprensioni e difficoltà di un italiano a Londra.

La classifica completa

Infine gli altri, da Simeone a Lopetegui, passando per Pochettino, Mourinho (solamente sesto) e Valverde. Un tour sulle panchine di mezzo mondo, dove manca però Maurizio Sarri. In attesa di vincere, visto che a convincere c'è già riuscito. Lo scudetto, prima di tutto, ma anche un alloro importante come potrebbe essere l'Europa League.

1) Guardiola
2) Allegri
3) Zidane
4) Conte
5) Simeone
6) Mourinho
7) Emery
8) Pochettino
9) Valverde
10) Lopetegui