Ancora guai per Tomas Repka, ex difensore della Fiorentina, che nuovamente torna a far parlare di sé per vicende extra calcistiche. Repka è stato condannato a 15 mesi di carcere per frode. L’ex calciatore della Repubblica Ceca è stato ritenuto colpevole di aver venduto una Mercedes che non era sua. Il ceco l’aveva presa in noleggio e l’ha successivamente venduta a una donna.

Perché è stato condannato Repka

Ahi lui l’ex difensore della Fiorentina ha avuto troppo spesso problemi con la legge. Nel 2015 e nel 2016 è stato fermato in guida in stato d’ebbrezza, poi lo scorso agosto è stato condannato a sei mesi, poi commutati in servizi sociali, per aver pubblicato un annuncio a nome della ex moglie in un sito di escort, allegando foto discente e numero di telefono della donna. Una condanna l’ha avuta anche per non aver pagato gli alimenti alla ex moglie. Adesso Repka è stato condannato a 15 mesi per frode. L’ex giocatore ha venduto una Mercedes per 1,2 milioni di corone (circa 46,500 euro) a una donna. Ma quell’auto non era sua, il ceco la utilizzava ma l’aveva noleggiata. L’avvocato ha preannunciato ricorso.

La carriera di Tomas Repka

Oggi ha 45 anni e qualche problema con la legge, un tempo non tanto lontano è stato un buonissimo difensore che prima e dopo aver giocato all’estero si è tolto tante soddisfazioni con lo Sparta Praga (4 titoli e 3 coppe ceche), ha giocato anche con il Banik Ostrava. Con la Fiorentina ha vissuto tre stagioni, nelle prime c’era il Trap, c’era nell’epico match di Wembley con l’Arsenal del 1999. Vinse la Coppa Italia nel 2001. Per cinque stagioni è stato un calciatore del West Ham. Repka ha disputato 45 partite con la sua nazionale, ha disputato l’Europeo del 2000, e viene ricordato per essere un giocatore molto duro, ben 20 le espulsioni rimediate in carriera.