Il presidente della FIGC Gabriele Gravina ha detto che la 19a giornata di Serie A, in programma sabato 29 dicembre, potrebbe essere rimandata a data da destinarsi: "Questa è una riflessione da fare". Dopo la morte di Daniele Belardinelli, tifoso dell'Inter di trentacinque anni, il numero uno della Federcalcio non esclude che il turno che dovrebbe chiudere il 2018 del calcio italiano potrebbe non giocarsi.

In un'intervista rilasciata a ‘Il Messaggero' Gravina non ha chiuso le porte alla possibilità della sospensione del campionato di calcio: "La notizia è ancora troppo fresca, ma è una riflessione da fare. Ora dobbiamo riflettere un attimo e coordinarci: qui c'è un problema di ordine pubblico e come tale va gestito, anche il fatto di giocare o meno".

Gravina: "C'è un clima negativo attorno al calcio"

Il Boxing Day della Serie A è stato bello se si pensa agli stadi pieni, non esaltante dal punto di vista tecnico (appena diciotto gol, quattro a Bergamo e Roma) e pessimo se si ascoltano i cori offensivi a Koulibaly e le parole di Allegri, che ha accusato i presidenti di Napoli, Genoa e Torino di gettare benzina sul fuoco. E poi purtroppo è arrivata la notizia del tifoso dell'Inter morto:

Qui serve qualcosa di molto radicale perché in campo e fuori in questo weekend che doveva essere di festa ho visto e sentito cose inaccettabili per me, per il mio modo di essere e fare il presidente della FIGC. E qui non parlo solo di politica sportiva, qui parlo di soluzione radicale. 

A rischio la 19a giornata di Serie A

Il tempo è poco, ma la possibilità di rinviare l'ultimo turno calcistico del 2018 c'è. La 19a giornata di Serie A è in programma sabato prossimo, il 29 dicembre, dovrebbe giocarsi in quattro fasce orarie. Ma adesso la federazione potrebbe dare un segnale forte e sospendere il campionato di calcio di Serie A. La decisione Gravina dovrà prenderla comunque molto presto.