Tutto il mondo del calcio fa il tifo per Tega Agberhiere. Il giovane talento 17enne di origini nigeriane è rimasto vittima di un brutale attacco con l'acido lo scorso 25 aprile nella città di Waterford. Il ragazzo ha riportato danni molto gravi al viso agli occhi e anche alle gambe ed è stato ricoverato d'urgenza a Cork. A distanza di alcuni giorni, i medici hanno fatto il punto sulle sue condizioni, con l'interrogativo principale che riguarda la sua vista. Agberhiere ai microfoni del Mirror, si è detto fiducioso con la speranza di riuscire a vedere come prima per poter continuare a inseguire il sogno di sfondare nel mondo del calcio

www.mirror.co.uk
in foto: www.mirror.co.uk

Tega Agberhiere, stella del calcio sfigurata con l'acido

Tega Agberhiere si trovava con alcuni suoi amici quando è stato vittima di un attacco con l'acido da parte di quattro giovani della stessa età che, secondo il Daily Star, sarebbero stati già rilasciati dalla polizia. Il 17enne, giovane calciatore già in orbita di Tottenham e Crystal Palace ha riportato danni molto gravi e dopo un primo trasferimento all'ospedale universitario di Waterford, è stato trasportato a Cork. Ustioni al viso e agli occhi e alle cosce, per il ragazzo di origini nigeriane che ha dovuto sopportare in questi giorni dolori lancinanti. Il problema principale è sembrato sin da subito quello relativo alla vista, con il rischio di cecità molto concreto.

Tega Agberhiere spera di recuperare la vista

Con il passare dei giorni le condizioni di Tega Agberhiere sono leggermente migliorate, con il ragazzo che è tornato a sperare. Ai microfoni di  WLR FM, il 17enne ha fatto il punto della situazione con parole di grande ottimismo: "Dovrei essere in grado di vedere, ma spero che la mia vista sia uguale a quella di prima. Il dolore che ho provato e sto provando? Non posso descriverlo. Quando sono arrivato qui ho pensato che non sarei mai più stato in grado di vedere di nuovo. Al 100% ho pensato che non sarei mai stato in grado di vedere un'altra cosa nella mia vita". Tante le attestazioni di affetto per il ragazzo soprattutto sui social: "Sono solo grato per tutti quelli che hanno ricevuto messaggi e mi hanno inviato messaggi e parole carine, mi stanno aiutando a superare tutto".