Poche settimane fa la foto del bacio al pancione di Alis Rodriguez, la sua dolce metà, adesso l'immagine tenerissima mentre reca in braccio il piccolo Alessio. L'attaccante del Milan, Suso, è diventato papà. Nella notte la moglie ha partorito il bimbo tanto atteso. "Grazie, amore mio, per aver messo al mondo questo bambino", è la dedica del calciatore alla compagna. "Sono l'uomo più felice al mondo", scriveva a maggio scorso mentre abbracciava la donna che mostrava la risonanza magnetica. "Auguri, amore mio. Cinque anni di noi, grazie per esserci sempre" è stata la frase scelta per scandire i giorni nell'imminenza del parto. E' un momento felice per l'esterno spagnolo, autore anche della rete che giovedì sera ha permesso ai rossoneri di uscire indenni dalla trasferta di Europa League contro il Betis. Un pareggio che tiene aperte ancora le speranze di qualificazione nonostante l'aggancio in classifica nel girone da parte dell'Olympiakos.

Le voci di mercato. La serenità familiare è sicuramente uno dei segreti dell'attaccante che, grazie al rendimento in rossonero, ha conquistato anche la fiducia del ct della Roja, Luis Enrique. Al Milan Suso è legato da un contratto fino al 2022 che ha una clausola rescissoria di 40 milioni, una somma accessibile per chi volesse affondare il colpo e strappare l'ex Liverpool al club. Lui non ha manifestato intenzione di andar via nonostante le voci di mercato non siano mancate.

Il rendimento in stagione. Quest'anno è giunto a quota 11 presenze e 4 gol in Serie A (doppietta contro il Sassuolo, reti alla Sampdoria e al Genoa). Cinque le marcature nel complesso, calcolando anche proprio quella ‘pesantissima' di giovedì scorso in Europa League. Considerevole anche lo score degli assist: è a quota 8 nel torneo tricolore, a testimonianza di quanto il suo rendimento sia prezioso per lo sviluppo della manovra offensiva.