Non è una novità perché se ne parla oramai da anni e ogni stagione ritorna di moda: la SuperLeague europea formata dai top team dei più importanti campionati continentali. Una Champions League 2.0 dove entrano solamente quelle società certificate da un palmares di tutto rispetto. Non ci sarebbe spazio per outsiders o new entry. Di certo si può parlare di un club esclusivo, una lobby del potere che avrebbe però un fascino unico per i tifosi che godrebbero unicamente di match tra stelle e campioni. A rilanciare e osare è Karl-Heinz Rummenigge presidente del Bayern Monaco, club che di diritto sarebbe inserito nelle magnifiche 20.

Tante, infatti sarebbero le squadre che comporrebbero il fantastico roster d'elite della Super Lega Europea. 20 squadre scelte tra le più rinomate, vincenti e conosciute a livello planetario. Non ci sarebbe posto per Carneadi e Cenerentole, quelle resterebbero nelle attuali competizioni europee dell"Uefa che assumerebbero d'un tratto un connotato da serie minore.

Per l'Italia le rappresentanti sarebbero le tre squadre più vincenti sul suolo italico: Juventus, Inter e Milan. Le altre a guardare, dalla Roma alla Lazio al Napoli. Nessuno degno di essere inserito nella Top20. A sostenerlo è Karl-Heinz Rummenigge che ribadisce la volontà di lavorare verso questa nuova frontiera: "Sta nascendo una lega oltre la Champions, composta dalle grandi italiane, tedesche, inglesi, spagnole e francesi. Magari con 20 squadre. Non so se va bene al calcio, non so se piace ai tifosi, ma forse nel futuro si giocherà anche qualche partita in America e in Asia. Non lo escluderei…"

‘Kalle' ha sottolineato anche quali squadre potrebbero partecipare: "Nei cinque principali campionati d'Europa le grandi diventano sempre più forti. In Italia c'è la Juve, spero che torni la mia cara Inter e poi forse il Milan. In Germania c'è il Bayern, ora il ritorno del Borussia Dortmund, e speriamo che il Wolfsburg possa fare la terza. In Spagna ci sono Barcellona e Real, in Inghilterra 4 o 5 big team pronti a essere inseriti".

Insomma molti, ma non tutti. Sui 20 posti, 15 sarebbero già prenotati:  Manchester United, Manchester City, Chelsea, Arsenal e Liverpool per l'Inghilterra, PSG e Lione per la Francia, Bayern Monaco, Borussa Dortmund e Wolfsburg per la Germania, Juventus, Inter e Milan per l'Italia, Barcellona e Real Madrid. A contendersi il resto ecco spuntare la Roma, il Napoli, il Benfica, il Valencia e il Porto che dovrebbero difendersi dalle spinte provenienti dall'Olanda (Ajax) e ancora dal Portogallo (Porto).