Uno sfogo alla Malesani che rischia seriamente di diventare virale. Andrea Stramaccioni ha perso le staffe in conferenza stampa, al termine dell'esordio nel campionato iraniano alla guida dell'Esteghlal. L'ex tecnico dell'Inter che ha incassato una bruciante sconfitta nei minuti di recupero, si è presentato davanti ai microfoni infuriato non tanto per il risultato, quanto per l'assenza al suo fianco di un interprete, una situazione che gli ha impedito di comunicare facilmente con i suoi calciatori

Stramaccioni, esordio da dimenticare in Iran

Non poteva immaginare esordio peggiore Andrea Stramaccioni alla guida dell'Esteghlal, club iraniano che poche settimane fa ha deciso di puntare su di lui nelle vesti di allenatore. Nella sfida valida per la prima giornata della Persian Gulf Pro League (massimo campionato di calcio dell'Iran), la squadra di Strama è stata battuta 1-0 dal Gostaresh. Decisivo un gol al 95′ direttamente su calcio di punizione di Zarei, che ha regalato un grande dispiacere all'ex tecnico di Inter e Udinese.

Lo sfogo alla Malesani di Stramaccioni in conferenza stampa

Quest'ultimo subito dopo la partita si è presentato ai microfoni della sala stampa per parlare del match. Stramaccioni visibilmente alterato ha dato vita ad un vero e proprio show-sfogo, arrabbiandosi non per il risultato quanto per l'assenza al suo fianco in panchina di un interprete. Una situazione che il giovane tecnico ha rappresentato "una mancanza di rispetto" e che gli ha impedito di dialogare nel corso della partita con i suoi giocatori. Queste le parole di Strama che ha parlato addirittura di sabotaggio nei suoi confronti: "Non so se questa decisione sia stata presa del club o della Federazione ma in ogni caso è un’incredibile mancanza di rispetto verso la mia professionalità e verso un allenatore straniero in Iran. Cos'è, un boicottaggio? Ho vissuto due mesi pieni di problemi ma non mollo. Resto qui a lottare per i tifosi dell’Esteghlal che sono fantastici"