Stefano Tacconi può tirare un sospiro di sollievo. L'ex portiere della Juventus e della Nazionale è stato costretto a sottoporsi ad un intervento chirurgico per un'ernia al disco. E' stato lo stesso classe 1957 ad annunciare il tutto su Instagram postando la foto post-operazione per certificare che tutto è andato per il meglio. Tanti i commenti per Tacconi, con il figlio Andrea che ha scherzato sul nome del chirurgo, ovvero il dottor Francesco Zenga. Per uno scherzo del destino stesso cognome dello storico rivale dell'ex numero uno della Juventus

https://www.instagram.com/tacconi_stefano/
in foto: https://www.instagram.com/tacconi_stefano/

Stefano Tacconi operato per un'ernia, il post su Instagram

Tutto è andato per il meglio per Stefano Tacconi. L'ex portiere della Juventus nella giornata di ieri aveva postato su Instagram una foto della sala operatoria, rivelando di essere pronto a finire sotto i ferri per un'ernia al disco. Solito atteggiamento da guascone per il classe 1957 che ci aveva scherzato su, dichiarando "e poi torno a giocare". Tutto è andato per il meglio, con lo stesso Tacconi che subito dopo l'operazione si è fatto immortalare direttamente dal letto di ospedale con tanto di pollice in su. Poche parole ma importanti: "Intervento riuscito". Dopo la convalescenza, tutta da definire, Tacconi potrà lentamente tornare in piedi e alla piena attività con l'aiuto della fisioterapia

Tacconi operato da un medico di nome Zenga, uno scherzo del destino per l'ex portiere

Tanti i messaggi di auguri per Stefano Tacconi sui social. Tra questi non sono sfuggiti quello del figlio Andrea che oltre ad esternare la sua felicità per la riuscita dell'intervento ("anche questa partita è stata vinta"), ha scherzato su quello che è sembrato un vero e proprio scherzo del destino: "L'unica pecca è il nome del chirurgo dottor Francesco Zenga". Già Zenga, proprio come Walter "l'uomo Ragno", l'ex estremo difensore dell'Inter protagonista con Tacconi di uno storico dualismo negli anni '80 e '90, anche in Nazionale. Questa volta però il nome Zenga ha portato bene a Tacconi, che può scherzarci su.