Ferran Soriano ha totalmente eliminato le possibilità del Manchester City di acquistare Lionel Messi dal Barcellona. Il dirigente spagnolo è stato vice presidente economico del Barça tra il 2003 e il 2008 e ha vissuto a stretto contatto con la Pulce e Pep Guardiola, attuale allenatore dei Citizens, di cui è molto amico e conosce praticamente ogni cosa. Soriano lunedì ha partecipato ad un incontro a Buenos Aires con uomini d'affari, manager e allenatori di calcio e nella sua presentazione ha raccontato il suo lavoro come direttore esecutivo del City Football Group e ha ripreso alcuni concetti scritti nel suo libro "La palla non entra per caso", in cui ha dettagliato la sua esperienza come manager del Barcellona all'inizio del ciclo di maggior successo nella storia del club e ha messo a conoscenza tutti sul modo di lavorare di Guardiola:

La qualità principale di Guardiola è il lavoro, lavora più di chiunque altro, che suona contro-intuitivo perché a volte si pensa che sia un genio, ed è perché lavora molto, sa che il calcio è molto crudele e quando ti rilassi, prendi quattro goal.

Prima della sua presentazione, il CEO del City ha assistito in televisione al trionfo dei ragazzi di Guardiola  contro lo Stoke e questo successo gli permette di avvicinarsi sempre di più alla conquista della Premier League:

La pazienza è essenziale e un modo per capirlo è vedere che le squadre che hanno vinto costantemente non sono quelle che cambiano un allenatore ogni due mesi o ogni anno, la chiave è la pianificazione a lungo termine. La forza di prendere le decisioni che si pensa siano corrette anche se i tifosi chiedono altro.

Infine Soriano ha parlato dei ripetuti accostamenti di Lionel Messi al Manchester City e all'Agenzia Dpa ha rivelato l'impossibilità di poter arrivare a prenderlo per diversi motivi:

Non c'è possibilità di metterlo sotto contratto, conosco bene Leo e la sua famiglia e so che stanno bene a Barcellona, ​​che è dove deve essere, ci faremo strada senza di lui, anche se sarà più difficile perché è il miglior giocatore nella storia di calcio. Messi cambia tutto.