Il calcio italiano avrà presto Alberto Gilardino tra i suoi protagonisti? L'ex bomber biellese, che ha appeso gli scarpini al chiodo il 20 settembre 2018, alle prese con la sua seconda carriera calcistica ma questa volta osserverà e guiderà tutto dalla panchina: l'ex violinista della Serie A potrebbe diventare il nuovo allenatore del Monopoli, squadra impegnata nel campionato di Serie C. La società pugliese, secondo quanto ha riportato Sky Sport, dopo il divorzio con Giuseppe Scienza è alla ricerca di un nuovo tecnico a cui affidare la panchina e avrebbe pensato proprio al profilo del Gila. Nella stagione appena conclusa il neo allenatore di Biella ha guidato il Rezzato in Serie D portandolo fino alla semifinale playoff persa contro la Pro Sesto.

Per Gilardino Monopoli sarebbe una bella sfida ma sarebbe impegnativo ripetere ciò che ha fatto il suo predecessore, visto che i biancoverdi dopo aver chiuso il campionato all'ottavo posto sono stati eliminato al primo turno dei playoff per mano della Reggina (1-1 e amaranto avanti in virtù del miglior posizionamento in classifica).

Altre due possibili mete per Gila

Gilardino sarebbe nella lista dei desideri di altre due formazioni professionistiche: l’ex attaccante del Milan, secondo quanto riferisce il portale Tuttoseried.com, interesserebbe sia alla Feralpisalò (Serie C) che al Perugia, fresco di eliminazione dai playoff di Serie B con Alessandro Nesta in panchina.

Le tappe della carriera di Gilardino

Gilardino, che compirà 37 anni il prossimo 5 luglio, è cresciuto calcisticamente a Piacenza e successivamente ha vestito il Verona, Parma, Milan, Fiorentina, Genoa, Bologna, Guangzhou, Palermo e Spezia. È diventato campione del mondo con l’Italia nel 2006 e subito dopo aver appesa le scarpette al chioso ha intrapreso la carriera da allenatore: nell’ultima stagione con i bresciani del Rezzato, in Serie D, e ora sta valutando alcune proposte per proseguire la sua strada da "mister".