Sono arrivate pochi minuti fa le decisioni del Giudice sportivo di Serie B in merito alla 13a giornata di ritorno del campionato cadetto e spicca la squalifica per 5 giornate inflitta al giocatore del Crotone, Vladimir Golemic, "per avere, al 47′ del secondo tempo, cercando di avvicinarsi ad un Assistente, strattonato con veemenza un calciatore avversario causandone la caduta, e rivolto allo stesso Assistente, con una condotta evidentemente intimidatoria, espressioni gravemente minacciose". Sempre in riferimento alla stessa gara sono arrivate tre giornate di squalifica a Maniero Riccardo del Cosenza "per avere, al 51° del secondo tempo, colpito un calciatore avversario con una violenta gomitata al volto".

Il derby tra Cosenza e Crotone ha prodotto altre decisioni pesantissime: oltre ad una multa di 3.000 euro per la squadra cosentina ci sono le squalifiche anche per alcuni componenti delle panchine. Da segnalare le rispettive cinque giornate al medico sociale e al massaggiatore del Crotone Massimo Iera e Armando Cistaro: il primo "per avere, al 47° del secondo tempo, alzandosi dalla panchina e dirigendosi verso un Assistente, contestato una decisione dello stesso spingendolo più volte e rivolgendogli espressioni ingiuriose; sanzione applicata ai sensi dell’art 19 comma 4bis lettera b) CGS" mentre il secondo "per avere, al 47° del secondo tempo, dirigendosi verso un Assistente, contestato una decisione dello stesso spingendolo alle spalle e rivolgendogli espressioni insultanti; sanzione applicata ai sensi dell’art 19 comma 4bis lettera b) CGS”.

Gli altri squalificati

Oltre al bollettino di guerra del derby calabrese prendiamo in esame anche le altre decisioni: si è beccato tre giornate anche il centrocampista del Livorno Antonio Porcino "per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quinta sanzione); per avere, al 5° del secondo tempo, dopo la notifica del provvedimento di ammonizione, rivolto al Direttore di gara un epiteto insultante" mentre si attestano su una sola giornata di squalifica  per Giuseppe Bellusci (Palermo), Mauro Vigorito e Andrea La Mantia (Lecce), Bertand Yves Baraye (Padova), Samuel Gustafson (Verona), Emmanuel Gyasi (Spezia), Jacopo Segre (Venezia).