Il Consiglio Direttivo della Lega di Serie B ha decido di dare un taglio ai tentennamenti e alle polemiche con una scelta chiara e immediata: i playoff per giocarsi l'accesso alla Serie A non verranno spostati, le date sono state confermate. Per le retrocessioni in Serie C, oltre a quella attuale del Palermo decretata dalla giustizia sportiva, si aggiungono le altre tre arrivate sul campo che coinvolgono così Foggia, Padova e Carpi.

Il tutto però con un ‘se': sia la società pugliese che il club siciliano hanno già annunciato i rispettivi ricorsi. Dunque, con nuove sentenze che dovrebbero arrivare fra una decina di giorni, i calendari e le decisioni odierne verrebbero riviste e corrette. Quindi, il Consiglio Direttivo ha varato il finale di stagione senza ulteriori strascichi, in attesa però di rivedere il tutto.

La nota del Consiglio Direttivo

Si procede all’unanimità di procedure con le partite dei playoff con le date già programmate lo scorso 29 aprile. In conformità al suddetto dispositivo, si procede al completamento delle retrocessioni di cui tre già avvenute sul campo in data 11 maggio 2019 (Foggia, Padova e Carpi) e la quarta (Palermo) decisa dalla giustizia sportiva

Al netto della sentenza di primo grado che vede il Palermo automaticamente inserito all'ultimo posto in classifica, cioè retrocesso in Serie C, i protagonisti nei playoff che si giocano per la promozione in Serie A vedono una new entry. E' il Perugia che entra nella griglia attuale all’ottavo posto. Le sfide del primo turno, che secondo calendario è in programma tra venerdì 17 maggio e sabato 18 maggio, diventano quindi Spezia-Cittadella e Verona-Perugia.

I ricorsi di Palermo e Foggia

Sia il Palermo che il Foggia, però, hanno già annunciato ricorso e tengono col fiato sospeso il finale di una stagione più che travagliata. In un comunicato ufficiale, la società pugliese ha già confermato l'intenzione di tutelare i propri diritti: "La società Foggia Calcio, preso atto dell’odierna decisione del consiglio direttivo della Lega Nazionale Professionisti di Serie B, sta valutando con i propri legali le iniziative più opportune a tutela degli interessi del Foggia Calcio e dei suoi tifosi"