Inter, Milan, Roma. Ma anche Lazio, Atalanta, Torino. Tutte a caccia di un posto in Champions League per la prossima stagione. Prestigio e autostima ma soprattutto soldi. Perché arrivare in Coppa significa anche avere delle entrate milionarie garantite su cui costruire la futura stagione e non solo. Detto che due posti su quattro sono oramai certi con la Juventus e il Napoli, ne restano ancora due. Le quotazioni sono a tinte nerazzurre ma per il quarto posto è battaglia apertissima.

L'Inter è in lieve vantaggio e potrebbe trovarsi nella situazione di gestire le ultime gare. Dopo il pareggio interno con la Roma, c'è l'ostacolo Juventus e poi il Napoli, per il resto gare di ordinaria amministrazione. Al quarto posto ci sono Atalanta e Milan e poi dietro le due romane con il Torino che ha possibilità di arrivare in Europa dalla porta principale finchè la matematica non dirà di no ai granata.

Una Champions milionaria

Se si fanno i conti in tasca ai soldi che arriveranno dalla qualificazione alla prossima Champions, è economicamente comprensibile come possa totalmente cambiare l'impostazione per programmare la futura stagione. Ballano tra i 30 e i 40 milioni di euro per chi arriva tra i primi 4, non somme di poco conto. Si devono tenere presenti vari elementi che facilitano in un certo senso le big ma che potrebbero permettere alle ‘piccole' di sognare in grande.

I parametri da tenere in conto

Primo parametro da ricordare è l'introduzione nella stagione in corso del ranking decennale/storico come criterio di ripartizione, che fa pendere l’ago verso le big che hanno una storia europea alle spalle. Poi bisogna considerare il bonus da partecipazione e i ricavi minimi dal market pool. Con questi elementi a disposizione, ad esempio, il Milan sarebbe la società che più riceverebbe soldi dalla Champions.

Quanto guadagnano i club qualificati

Il club rossonero partirebbe da circa 39 milioni (pesano le 7 Champions League vinte) mentre la conferma dell’Inter  dopo l'anno passato, porterebbe a nuove entrate minime per circa 35 milioni. Un po' più indietro la Roma che potrebbe comunque superare quota 30 milioni, mentre la Lazio partirebbe da circa 27 milioni. Meno, ovviamente, per Atalanta e Torino (attorno ai 20 milioni di euro) che non hanno precedenti importanti nella massima competizione continentale.