6 gol, tante emozioni, e due protagonisti assoluti. Finisce 3-3 Sampdoria-Fiorentina, con i viola che in inferiorità numerica riescono a conquistare un punto pesante. Uomini copertina della partita Luis Muriel e Fabio Quagliarella. Il primo all'esordio in A con la squadra toscana ha realizzato una doppietta da urlo, il secondo lo ha emulato rendendo ancor più eccezionale la sua stagione (14 gol in A come CR7 e Zapata, a segno da 10 partite consecutive, con Montella raggiunto nella classifica all-time dei migliori marcatori della Serie A). Nell'altro match del pomeriggio della 20a giornata pareggio tra Spal e Bologna

Muriel, primo gol con la Fiorentina in A. Il neoacquisto non esulta contro la sua ex squadra

E' la Fiorentina ad avere un approccio migliore al match, con la possibilità di trovare il vantaggio in almeno 3 occasioni con Simeone e il neoacquisto e grande ex Muriel. La Sampdoria fatica nel palleggio ma si ritrova ad avere una palla gol limpida con Quagliarella che non riesce a deviare in rete un assist di un Ramirez molto attivo. Il match s'infiamma dopo la mezz'ora con un finale di frazione ricco di emozioni: è Muriel a rompere l'equilibrio con un grandissimo gol, in cui mostra tutto il suo bagaglio tecnico. Velocità, forza fisica, e furbizia per l'1-0 festeggiato senza esultanza per rispetto nei confronti dei suoi ex tifosi.

Edimilson espulso, pareggio della Samp con gioiello di Ramirez

Partita in discesa per la Fiorentina? Tutt'altro visto che arriva l'ingenuità di Edimilson che colleziona il doppio giallo per un intervento incauto, lasciando i suoi in 10. E la Sampdoria sfrutta subito la superiorità con una punizione gioiello di Ramirez. Si va negli spogliatoi tra le proteste di Pioli e dei suoi giocatori, che si lamentano per l'assegnazione del calcio piazzato da cui è nato il gol del pari e non solo.

Luis Muriel super, doppietta da urlo

In avvio di ripresa la Viola si copre con Dabo al posto di Simeone, mentre i blucerchiati puntano sull'altro ex Saponara al posto a sorpresa di Ramirez. Il cambio sembra garantire maggiore equilibrio alla formazione di casa che non sembra pagare l'inferiorità numerica. La dimostrazione arriva al 70′ quando Luis Muriel s'inventa la rete del 2-1 per la sua personale doppietta. L'ex Siviglia s'invola dalla metà campo liberandosi di due avversari in velocità con due tocchi pregevoli, e si presenta davanti ad Audero battuto con un diagonale chirurgico. Il Franchi è tutto per lui.

Quagliarella super, in gol per 10 partite consecutive. Pezzella pareggia e dedica il gol ad Astori

Giampaolo prova la reazione con l'inserimento dell'altro neoacquisto Gabbiadini. La Samp aumenta i giri e inizia a spingere a testa bassa alla ricerca del pareggio. Gli sforzi degli ospiti vengono premiati. E' Fabio Quagliarella l'uomo in più della squadra ligure. Vitor Hugo regala un rigore agli avversari con un tocco di mano, e il solito immortale centravanti  dal dischetto non sbaglia. Soluzione centrale di potenza per il bomber a segno addirittura da 10 partite consecutive. Passano pochi minuti, e Quaglia si ripete dopo un gran controllo trovando l'angolino per il 3-2 della formazione ospite. L'ex di Napoli e Juventus raggiunge Montella nella classifica dei migliori marcatori della Serie A all-time.

Non basta però alla Samp per vincere la partita. Allo scadere è Pezzella sugli sviluppi di un calcio piazzato a regalare un prezioso pareggio alla sua squadra, dedicando la marcatura all'ex compagno Astori. Urlo strozzato in gola dunque per la Sampdoria che perde l'occasione di rispondere all'Atalanta e fa solo un piccolo passo in avanti in classifica raggiungendo quota 30, a meno uno dalla Dea e dal Milan. Resta a due lunghezze di distanza invece la Fiorentina che si vede scavalcata dal Parma

Bologna avanti con la Spal grazie ad un bel gol di Rodrigo Palacio

Il Bologna sembra aver giovato degli innesti invernali di Soriano e Sansone e inizia il match a testa alta, facendosi preferire agli avversari. E' proprio l'ex Torino a rendersi pericoloso in almeno due occasioni, con gli estensi che sembrano troppo compassati. Non è un caso che da un errore di Vicari, nasca l'azione del vantaggio ospite. E' Palacio a gonfiare la rete con uno splendido tiro che finisce sotto l'incrocio. Timida reazione della Spal con Antenucci e Kurtic, anche se i rossoblu sembrano in grado di controllare il gioco.

 

Antenucci pareggia, gol annullato con il Var dopo 3′

Copione della gara che non cambia anche nella ripresa, con il Bologna che resta in pressing fino al 52′ quando un po' a sorpresa la Spal arriva al pareggio. Antenucci ribadisce il pallone in rete al termine di un'azione scatenata da un errore di Orsolini. Dopo un controllo Var di circa 3 minuti arriva però il dietrofront, con l'arbitro che annulla per una posizione irregolare millimetrica di Petagna prima del tocco vincente del compagno

Il gol annullato ad Antenucci
in foto: Il gol annullato ad Antenucci

Kurtic pareggia ed esulta rispondendo ai tifosi

La Spal comunque sembra acquisire fiducia e riesce poco dopo a trovare la rete del pareggio, questa volta convalidata. Il solito Lazzari inventa per Kurtic che s'inserisce alla perfezione per l'1-1. Esultanza particolare per il centrocampista che risponde all'invito dei tifosi a tirar fuori gli attributi, toccandosi ripetutamente il bassoventre. I rossoblu accusano il colpo e rischiano anche il tracollo con Danilo costretto a salvare sulla linea su un tentativo di Antenucci, capace di prendere per mano la sua squadra nella ripresa. Eccezion fatta per una chance nel finale per Palacio, il match scivola verso il finale per un 1-1 che fa fare un passettino in avanti ad entrambe nelle zone basse della classifica.

La classifica marcatori, Quagliarella raggiunge Zapata e Ronaldo

Palacio, Muriel e Quagliarella, pomeriggio contraddistinto dai gol dei bomber in Serie A. Nella classifica marcatori, a sorridere è soprattutto il centravanti della Sampdoria che fa un bel balzo in avanti. Grazie alla doppietta, che gli ha permesso di timbrare il cartellino della rete per la 10a partita consecutiva, Fabio Quagliarella ha raggiunto in vetta alla graduatoria dei migliori marcatori Zapata e Cristiano Ronaldo. Il primo ha segnato 4 reti in Frosinone-Atalanta, il secondo sarà impegnato domani sera in Juventus-Chievo