Finisce 1-1 il match tra Bologna e Genoa, un punto a testa per Mihajlovic e Prandelli. I gol entrambi nel primo tempo, segnati da Destro e Lerager. Grossi rimpianti per il Bologna, che ha colpito una traversa nel finale con Danilo. Il Bologna aggancia l’Empoli, il Genoa mantiene sette punti di vantaggio sulle terzultime.

Gol di Destro e Lerager

Mihajlovic rispetto all’esordio vincente con l’Inter esclude Dijks e Santander, non al meglio, e rilancia Destro, emarginato da Inzaghi. Prandelli invece conferma Sanabria, Kouamé e Lazovic nel tridente. L’avvio è di studio, in palio ci sono punti importanti per la salvezza. Al 19’ il Bologna passa con Destro, che riceve un bel pallone da Poli, sfrutta un’uscita avventata del portiere Radu e con una zampata segna l’1-0. Il centravanti ritrova il gol dopo quasi un anno (il 24 febbraio scorso segnò proprio al Genoa). I Grifoni reagiscono subito e hanno una grossa chance con Sanabria e sugli sviluppi di un corner trovano il pari con Lerager che colpisce di testa e segna il suo primo gol in Serie A, alla seconda partita.

Traversa di Danilo

Il Bologna inizia la ripresa attaccando, il portiere genoano Radu è fenomenale su una conclusione ravvicinata di Edera. Il Genoa risponde e va vicinissimo al gol con Radovanovic, Skorupski vola e gli dice di no. Mihajlovic nel giro di pochi minuti effettua due cambi. Prima Santander rileva Destro, poi Sansone sostituisce Edera. Entrano pure Dzemaili (Bologna), Bessa e Pedro Pereira, ma le due squadre non cambiano ritmo, non riescono a servire i rispettivi attaccanti che non ricevono palloni giocabili. Il finale è tutto dei padroni di casa che sono pericolosissimi due volte con Danilo, che colpisce una traversa e impegna severamente Radu. Il Bologna con questo pari aggancia l’Empoli, a cui con Mihajlovic i rossoblu hanno guadagnato tre punti in due giornate, l’1-1 è ottimo anche per il Genoa, che mantiene sette punti di vantaggio sulle terzultime.